La quota vincente
Notizie dal Mondo

Chi era Donald Sutherland, dal successo degli Anni ’70 ai film con Fellini e Bertolucci

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Lutto nel mondo del cinema. È morto a 88 anni l’attore Donald Sutherland. L’annuncio è stato fatto dal figlio Kiefer. “Con il cuore pesante – scrive l’attore in un post su X -, annuncio che mio padre, Donald Sutherland, è morto. Personalmente lo ritengo uno degli attori più importanti della storia del cinema. Mai scoraggiato da un ruolo, buono, cattivo o brutto. Amava ciò che faceva e faceva ciò che amava, e non si può mai chiedere di più. Una vita ben vissuta”, si legge nel post a commento di una foto, in bianco e nero, che lo ritrae bambino accanto al padre.

With a heavy heart, I tell you that my father, Donald Sutherland, has passed away. I personally think one of the most important actors in the history of film. Never daunted by a role, good, bad or ugly. He loved what he did and did what he loved, and one can never ask for more… pic.twitter.com/3EdJB03KKT

— Kiefer Sutherland (@RealKiefer) June 20, 2024

Gigante del cinema e del teatro, sposato tre volte e padre degli attori Rossif e Kiefer Sutherland, ha avuto una carriera lunghissima: sessant’anni con la partecipazione a più di 180 film, spesso nel ruolo del protagonista. Ha lavorato con i più importanti registi statunitensi, canadesi, inglesi e italiani. È stato anche uno dei tedofori della torcia olimpica all’inaugurazione dei Giochi Invernali di Vancouver 2010. Nel settembre 2017 gli viene consegnato il Premio Oscar alla carriera. Nato a Saint John, ma cresciuto ad Halifax, da una famiglia di origini scozzesi, debutta sul grande schermo nel 1964 nel film italiano ‘Il castello dei morti vivi’. Nel 1968 ottiene una parte in ‘Quella sporca dozzina’ di Robert Aldrich, ma il successo arriva nel 1970 nel film ‘M*A*S*H’ di Robert Altman. Sono molti i film dove Sutherland appare nel ruolo del cattivo e cinico e anche ruoli di persone di potere. Negli anni settanta apparirà in molti film. Nel 1976 il regista italiano Federico Fellini lo vuole nel suo ‘Il Casanova di Federico Fellini’. Lavora ancora in Italia con Bernardo Bertolucci in ‘Novecento’ (1976), accanto a Robert De Niro e Gérard Depardieu.

Nel 1978 fa parte del cast di ‘Animal House’ di John Landis con John Belushi e in ‘Terrore dallo spazio profondo’ di Philip Kaufman remake di ‘L’invasione degli Ultracorpi’. Anche negli anni ottanta Sutherland partecipa a grandi produzioni come ‘Gente comune’ di Robert Redford (1980) e ‘La cruna dell’ago’ (1981). Alla fine del decennio interpreta un professore in ‘Un’arida stagione bianca’ (1989) ed il perfido direttore del carcere in ‘Sorvegliato speciale’ (1989) con Sylvester Stallone. A inizio anni novanta è Mister X in ‘JFK – Un caso ancora aperto’ (1991) di Oliver Stone, e successivamente in ‘Rivelazioni’ (1994) con Michael Douglas, ‘Virus letale’ (1995) con Dustin Hoffman. Nel 1995 vince un Golden Globe per la sua interpretazione in ‘Cittadino X’. Negli ultimi anni della carriera è diretto da Clint Eastwood in ‘Space Cowboys’ (2000). Ancora in Italia nel film ‘Piazza delle Cinque Lune’ (2003) di Renzo Martinelli e in ‘The Italian Job’ (2003), remake di un film degli anni sessanta. Offre poi una grande performance in ‘Ritorno a Cold Mountain’ (2003), quindi in ‘Orgoglio e pregiudizio’ (2006). Infine nel 2017 partecipa con Helen Mirren al film drammatico ‘Ella & John – The Leisure Seeker’.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top