La quota vincente
Calcio Coppa d'Africa SPORT&NEWS

Coppa d’Africa 2019, la guida di #Pasto22: pronostici sulle finali, analisi e probabili formazioni

Coppa d'Africa 2019, la guida di #Pasto22: pronostici finali, analisi e probabili formazioni
Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Convocati Coppa Africa 2019 pronostici e probabili formazioni e analisi a cura di Luca Pastorino – #Pasto22

Coppa Africa 2019 pronostici. Convocati Coppa Africa 2019 e probabili formazioni. Dal 21 giugno al 19 luglio 2019 fari puntati sull’Egitto per la 32esima edizione della Coppa d’Africa. Per la prima volta saranno 24 le squadre che parteciperanno alla fase finale, inizialmente il torneo si sarebbe dovuto giocare in Camerun (paese campione in carica), ma a causa di alcuni ritardi e anche ad alcuni problemi politici del paese si è deciso lo spostamento in Egitto. Per la prima volta, inoltre, si gioca nel periodo estivo e non in quello invernale.

Coppa Africa 2019 pronostici finali

Finale 3°/4° posto Tunisia-Nigeria (mercoledì 17 luglio): Tunisia battuta ai supplementari dal Senegal, Nigeria che ha ceduto all’ultimo respiro contro l’Algeria. La statistica dice che la Nigeria, nella sua storia, non ha mai perso una finale per il terzo posto (7 successi su 7 finaline) e i valori in campo pendono leggermente dalla parte delle Super Aquile. Il pronostico: x2

Finale 1°/2° posto Senegal-Algeria (venerdì 19 luglio): I Leoni della Teranga hanno confermato le nostre aspettative arrivando in finale. Ora è appuntamento con la storia, ma per alzare la prima Coppa d’Africa bisognerà superare la concorrenza di un’Algeria che ha raggiunto la finale dimostrando una solidità incredibile (solo due gol subiti in 6 gare). Le due squadre si sono già affrontate nei gironi e vinsero 1-0 le Volpi del Deserto, ma le quote pendono leggermente dalla parte del Senegal. Supplementari ed eventuali rigori non sono così impossibili. Il pronostico: under 1.5 primo tempo / x

Coppa Africa 2019 pronostici semifinali

Senegal-Tunisia: vittoria col minimo sforzo per i Leoni della Teranga che nei quarti di finale hanno superato 1-0 il Benin conquistando il terzo successo consecutivo. L’unica “macchia” è stata la sconfitta 1-0 contro l’Algeria, proprio quell’Algeria che potrebbe essere l’avversaria in finale. Ma prima di fare il passo più lungo della gamba bisogna fare i conti con le Aquile di Cartagine che, pur senza entusiasmare, sono arrivate nella top 4 sfatando la maledizione dei quarti. Dopo i 4 pareggi contro Angola, Mali, Mauritania e Ghana (con vittoria ai rigori) è arrivato il primo successo nei 90 minuti: 3-0 alla sopresa Madagascar maturato nella ripresa. Il pronostico: 1x / passaggio turno Senegal

Algeria-Nigeria x /under 1.5 primo tempo : super sfida tra due delle squadre che hanno convinto di più. Percorso quasi netto per l’Algeria, che ha superato Kenya (2-0), Senegal (1-0), Tanzania (3-0), Guinea (3-0) e Costa D’Avorio (ai rigori dopo l’1-1 nei 90 più supplementari), discorso simile per le Super Aquile che non sono mai andate nell’exratime (3-2 al Camerun e 2-1 al Sudafrica tra ottavi e quarti) ma nella fase a gironi hanno perso a sorpresa 2-0 con il Madagascar dopo aver superato 1-0 Burundi e Guinea. Gara che potrebbe regalare supplementari ed eventuali rigori.

Coppa Africa 2019 pronostici quarti di finale

Senegal-Benin 1: Leoni della Teranga nettamente favoriti contro la favola degli Scoiattoli. Il Benin è arrivato ai quarti di finale di Coppa d’Africa senza aver mai vinto una gara in questa competizione nonostante sia alla quarta partecipazione. Difficile andare oltre.

Nigeria-Sudafrica 1x: i Bafana Bafana sono andati oltre ogni più rosea aspettativa eliminando anche i padroni di casa dell’Egitto. Contro le Super Aquile serve un’altra impresa, ma non sarà facile. Ighalo e compagni possono centrare le semifinali per la quindicesima volta su diciassette partecipazioni alla kermesse.

Costa d’Avorio-Algeria over 1.5: con tante big fuori dai giochi l’Algeria diventa la favorita alla vittoria finale secondo i quotisti in quello che potrebbe essere un testa a testa col Senegal. Occhio però alla Costa d’Avorio. Gli Elefanti non saranno una vittima sacrificale. Supplementari possibili.

Madagascar-Tunisia over 1.5/goal: altra favola, questa volta quella dei Barea, sicuramente più attrezzati rispetto ad altre formazioni, ma comunque andati oltre ogni aspettativa. Sulla strada vittime illustri come Congo e Nigeria, ora sotto con la Tunisia che finora ha sempre pareggiato (tre su tre nei gironi, vittoria ai rigori contro il Ghana).

Coppa Africa 2019 pronostici ottavi di finale

Mali-Costa d’Avorio x2, Ghana-Tunisia 1x / under.

Guida Coppa Africa 2019 #Pasto22: calendario, regole, stadi, quote, favorite e anche pronostici

Coppa d’Africa 2019: calendario, regole, stadi, quote, favorite e pronostici nella guida di #Pasto22

Guida Coppa Africa 2019 squadre partecipanti fase finale

Girone A (Il Cairo) Coppa Africa 2019 pronostici

Quote vincente Gruppo A: Egitto 1.30, DR Congo 3.25, Uganda 15.00, Zimbabwe 20.00

Pronostico: Egitto e DR Congo senza problemi, la terza potrebbe anche rimanere esclusa.

  • 21 giugno ore 22: Egitto-Zimbabwe
  • 22 giugno ore 16.30: DR Congo-Uganda
  • 26 giugno ore 19: Uganda-Zimbabwe
  • 26 giugno ore 22: Egitto-DR Congo
  • 30 giugno ore 21: Uganda-Egitto
  • 30 giugno ore 21: Zimbabwe-DR Congo

Girone A: Egitto

Soprannome: I Faraoni

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 23/31

Allenatore: Javier Aguirre (Messico)

Miglior risultato: 7 vittorie (1957, 1959, 1986, 1998, 2006, 2008, 2010)

Curiosità: Dei quattro precedenti tornei come padroni di casa, i Faraoni hanno vinto in tre occasioni (1959, 1986 e 2016). L’unica eccezione è stata il 1974, dove sono arrivati ​​terzi. L’Egitto ha il record africano sia per quello che riguarda le partecipazioni (23) che per le vittorie finali (7).

Salah è stato il capocannoniere nel proprio gruppo di qualificazione con quattro reti e anche l’unico egiziano a segnare più di una volta nella Coppa d’Africa 2017 (2). Inoltre è stato anche il capocannoniere degli egiziano all’ultimo Mondiale (2 gol).

Probabile formazione Egitto Coppa Africa 2019 (4-2-3-1): Elshennawy; Elmohamady A., Ashraf, Hegazy, B. Elmohamady; Elneny, Hamed; Warda, Salah, Trezeguet; Mohsen. All. Aguirre.

L’analisi: Vincere in casa è l’imperativo, ma la squadra è in mezzo al ricambio generazionale e tecnico con il messicano Aguirre che ha sostituito Cuper in panchina. Arrivare in finale non dovrebbe essere così impossibile, sperando che Salah giri a meraviglia e non patisca le stanchezze di una stagione infinita. Occhio anche al talento Trezeguet, molto simile fisicamente e tecnicamente al francese.

Obiettivo: vittoria

Pronostico: finale si (2.50)

Egitto convocati Coppa Africa 2019.  Portieri: Ahmed Elshennawy (Pyramids, Egitto), Mohamed Elshennawy (Ahly, Egitto), Mahmoud “Gennesh” Abdel Rehim (Zamalek, Egitto). Difensori: Ahmed Elmohamady (Aston Villa, Inghilterra), Ahmed Hegazi (West Bromwich Albion, Inghilterra), Omar Gaber (Pyramids), Ali Ghazal (Feirense, Portogallo), Ayman Ashraf (Ahly, Egitto), Mahmoud Hamdy “Elwensh” (Zamalek), Baher Elmohamady (Ismaily, Egitto), Ahmed Ayman Mansour (Pyramids, Egitto), Mahmoud Alaa (Zamalek, Egitto), Ahmed Aboul Fetouh (Smouha, Egitto). Centrocampisti: Walid Soliman (Ahly), Abdullah Elsaid (Pyramids, Egitto), Mohamed Elneny (Arsenal, Inghilterra), Tarek Hamed (Zamalek), Mahmoud “Trezeguet” Hassan (Kasimpasa, Turchia), Amr Warda (Atromitos, Grecia), Nabil “Dunga” Emad (Pyramids, Egitto). Attaccanti: Mohamed Salah (Liverpool, Inghilterra), Ahmed Ali (Arab Contractors, Egitto), Marwan Mohsen (Ahly, Egitto) e infine Ahmed “Koka” Hassan (Olympiacos, Grecia)

La stella: Mohamed Salah (Liverpool, Inghilterra)

Girone A: Repubblica Democratica del Congo

Soprannome: I Leopardi

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 18/31

Allenatore: Florent Ibenge (DR Congo)

Miglior risultato: 2 vittorie (1968, 1974)

Curiosità: La Repubblica Democratica del Congo arriva alla fase finale per la quarta volta consecutiva. Campioni nel 1968 e nel 1974, i Leopardi finirono terzi nel 1998 e nel 2015. Parteciperanno per la 19a volta alla Coppa d’Africa: solo Egitto (24), Costa d’Avorio (23) e Ghana (22) hanno partecipato più volte (contando anche la coppa che sta per iniziare). Dopo il torneo del 2013, la Repubblica Democratica del Congo ha perso solo due delle sue 13 partite  in Coppa d’Africa (3 vittorie e 8 pareggi), perdendo contro la Costa d’Avorio nelle semifinali del 2015 nei quarti del 2017 contro il Ghana.

Probabile formazione DR Congo Coppa Africa 2019 (4-3-3): Matampi; Luyndama, Tisserand, Mpeko, Ngonda; Mulumbu, Mbemba, Mputu; Meschak, Bakambu, Bolasie. All. Ibenge.

L’analisi: Movimento in crescita quello congolese,  dopo il terzo posto del 2015 ha sfiorato la storica qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Non è, ovviamente, tra le favorite, ma può puntare alle semifinali con un pizzico di fortuna. Fari puntati su Bakambu, emigrato in Cina dopo i gol segnati con la maglia del Villarreal, ma anche sul cervello del centrocampo Mputu, fosforo e piedi buoni al servizio della Repubblica Democratica. Tisserand, Meschak e Bolasie altri giocatori da tenere d’occhio, out per infortunio Mbokani.

Obiettivo: Semifinali

Pronostico: passaggio del primo turno abbordabilissimo, può arrivare ai quarti di finale. Semifinale sì (5.75) è una quota sfiziosa.

DR Congo convocati Coppa Africa 2019. Portieri: Parfait Mandanda (Dinamo Bucarest, Romania) , Anthony Mossi (Chiasso, Svizzera), Ley Matampi (Al Nasar, Arabia Saudita). Difensori: Glody Ngonda (Vita Club, DR Congo), Issama Mpeko (Mazembe, DR Congo), Bobo Ungenda (1 Agosto, Angola),  Marcell Tisserand (Wolfsburg, Germania), Djuma Shabani (Vita Club, DR Congo), Wilfred Moke (Konyaspor, Turchia), Arthur Masuaku (West Ham, Inghilterra), Christian Luyindama (Galatasaray, Turchia). Centrocampisti: Trésor Mputu (Mazembe, DR Congo), Chancel Mbemba (Porto, Portogallo), Merveille Bope (ST. Liege, Belgio), Paul-José Mpoku (St. Liegi, Belgio), Youssouf Mulumbu (Kilmarnock, Scozia), Jacques Maghoma (Birmingham City, Inghilterra). Attaccanti: Elia Meschak (Mazembe, DR Congo), Cédric Bakambu (Bejing Gouan, Cina), Jonathan Bolingi (Antwerp, Belgio), Chadrack Akolo (Stoccarda, Germania), Yannick Bolasie (Anderlecht, Belgio) e infine Britt Assombalonga (Middlesbrough).

La stella: Cedric Bakambu (Bejing Gouan, Cina)

Girone A: Uganda

Soprannome: Le Gru

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 6/31

Allenatore: Sebastien Desabre (Francia)

Miglior risultato: 2° posto nel 1978, 4° nel 1962

Curiosità: Seconda qualificazione consecutiva dopo l’eliminazione ai gironi del 2017, nel 1978 persero 2-0 in finale col Ghana padrone di casa. Farouk Miya dell’Uganda è stato il miglior marcatore nel gruppo L di qualificazione: 3 gol, tutti contro il Lesotho tra andata e ritorno.

Probabile formazione Uganda Coppa Africa 2019 (4-4-2): Onyango; Walusimbi, Juuko, Wadada, Ochaya; Kateregga, Aucho, Waaswa, Miya; Okwi, Kaddu. All. Desabre.

L’analisi: movimento in crescita dopo anni di oblio, ma la situazione non è certo rosea. Poche speranze per l’Uganda, che può contare su un buon portiere come Onyango (premiato come miglior estremo difensore africano del 2018), tra i (pochi) talenti quello di Farouk Miya, trequartista del Gorica che aveva avuto poca fortuna nella sua esperienza in Belgio con Standard Liegi e Mouscron. In Croazia sembra essersi rilanciato.

Obiettivo: passare il primo turno

Pronostico: può sperare nel ripescaggio come terza e approdare agli ottavi

Convocati Uganda Coppa Africa 2019. Portieri: Denis Onyango (Mamelodi, Sudafrica), Robert Odongkara (Adama, Etiopia), Jamal Salim (Al Hilal Sudan). Difensori: Murushid Jjuuko (Simba, Tanzania), Ronald Mukiibi (Ostersund, Svezia), Bevis Mugabi (Città Yeovil, Inghilterra), Isaac Muleme (FK Viktoria Zizkov, Repubblica Ceca), Nico Wakiro Wadada (Azam FC, Tanzania), Hassan Wasswa Mawanda (svincolato), Joseph Ochaya (TP Mazembe, DR Congo), Timothy Denis Awanyi (Kcca, Uganda), Godfrey Walsumbi (svincolato).  Centrocampisti: William Luwagga Kizito (Shakhter Karagandy, Kazahstan), Khalid Aucho (Church Hill Brothers, India), Faruku Miya (HNK Gorica, Croazia), Michael Azira (Montreal, Canada), Tadeo Lwanga (Vipers, Uganda), Allan Kateregga (Maritzburg, Sudafrica). Attaccanti: Emmanuel Arnold Okwi (Simba, Tanzania), Abdul Lumala (Syrianska FC, Svezia), Patrick Henry Kaddu (KCCA FC, Uganda), Derrick Nsibambi (Smouha, Egitto) e infine Allan Kyambadde (KCCA FC Uganda).

La stella: Farouk Miya (Gorica).

Girone A: Zimbabwe

Soprannome: I Guerrieri (Warriors)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 3/31

Allenatore: Sunday Chidzambwa (Zimbabwe)

Miglior risultato: non ha mai superato il primo turno

Curiosità: lo Zimbabwe ha debuttato in Coppa d’Africa nel 2004 in Tunisia, poi si sono qualificati nel 2006 in Egitto e nel 2017 in Gabon. Non hanno mai superato il primo turno. Nelle qualificazioni ha staccato il pass per la fase finale all’ultima giornata, vincendo il proprio gruppo con 11 punti (3 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta).

Probabile formazione Zimbabwe Coppa Africa 2019 (4-3-1-2): Chigova; Pfumbizai, Mudimu, Hadebe, Darikwa; Phiri, Nakamba, Munetsi; Billiat; Musona, Mushekwi. All. Chidzambwa.

L’analisi: formazione povera di valori tecnici, ma con un allenatore considerato un guru in patria. Passare il turno sarà davvero molto difficile. Sul fronte offensivo occhio alla verve di Knowledge Musona, ha segnato tanto con la maglia dell’Oostende nella massima serie belga, ma ha poi faticato nel passaggio tra Anderlecht e Lokeren. La sua “conoscenza” porterà lontano? Potrebbe non bastare.

Obiettivo: passare il primo turno

Pronostico: esce al primo turno

Convocati Zimbabwe Coppa Africa 2019. Portieri: George Chigova (Polokwane City, Sud Africa), Edmore Sibanda (Witbank Spurs, Sud Africa), Elvis Chipezeze (Baroka, Sud Africa). Difensori:  Jimmy Dzingai (Power Dynamos, Zambia), Alec Mudimu (CEFN Druids, Galles), Teenage Hadebe (Kaizer Chiefs, Sud Africa), Divine Lunga (Golden Arrows, Sud Africa), Tendai Darikwa (Nottingham Forest, England) Ronald Pfumbidzai (Bloemfontein Celtics, Sud Africa). Centrocampisti:  Marshall Munetsi (Orlando Pirates, Sud Africa), Marvelous Nakamba (Club Brugge, Belgio), Ovidy Karuru (AmaZulu, Sud Africa), Khama Billiat (Kaizer Chiefs, Sud Africa), Kudakwashe Mahachi (Orlando Pirates, Sud Africa), Talent Chawapihwa (AmaZulu, Sud Africa), Knowledge Musona (Lokeren, Belgio), Danny Phiri (Golden Arrows, Sud Africa), Tafadzwa Kutinyu (Horoya, Guinea), Thabani Kamusoko (Young Africans, Tanzania). Attaccanti:  Nyasha Mushekwi (Dalian Yifang, Cina), Evans Rusike (SuperSport, Sud Africa), Knox Mutizwa (Golden Arrows, South) e infine Tinotenda Philana Kadewere (Le Havre, Francia).

La stella: Nyasha Mushekwi (Dalian Yifang).

Girone B (Alessandria d’Egitto – Il Cairo) Coppa Africa 2019 pronostici

Quote vincente Gruppo B: Nigeria 1.50, Guinea Bissau 2.75, Madagascar 12.00, Burundi 15.00

Pronostico: Nigeria sicuramente agli ottavi, per il resto sarà bagarre: Guinea e Madagascar potrebbero giocarsi secondo posto e/o ripescaggio.

  • 22 giugno ore 19: Nigeria-Burundi
  • 22 giugno ore 22: Guinea-Madagascar
  • 26 giugno ore 16.30: Nigeria-Guinea
  • 27 giugno ore 16.30: Madagascar-Burundi
  • 30 giugno ore 18: Madagascar-Nigeria
  • 30 giugno ore 18:  Burundi-Guinea

Girone B:  Nigeria

Soprannome: Super Aquile

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 16/31

Allenatore: Gernot Rohr (Germania)

Miglior risultato: 3 vittorie (1980, 1994, 2013)

Curiosità: Le Super Aquile sono tornare alla fase finale dopo essere mancate nel 2015 e nel 2017. In 14 delle proprie 16 apparizioni in Coppa d’Africa ha raggiunto almeno la semifinale: 3 vittorie,  4 secondi posto e 7 medaglie di bronzo. Non sono mai arrivate quarte. Ighalo della Nigeria è stato il miglior marcatore nelle qualificazioni con i suoi 7 gol, giocando 4 delle 6 partite.

Probabile formazione Nigeria Coppa Africa 2019 (4-4-2): Uzoho; Collins, Balogun, Troost Ekong, Abdullahi; Kalu, Ndidi, Etebo, Musa; Ighalo, Iwobi. All. Rohr.

L’analisi: una delle big del calcio africano, anche se (per le quote) non parte tra le favoritissime. La storia dimostra che le Super Aquile, quando si qualificano alla fase finale, arrivano quasi sempre in fondo, ma sul piano tecnico-tattico rimane un gradino sotto rispetto ad Egitto e Senegal. Iwobi e Ighalo rappresentano comunque un buon tandem offensivo, occhio anche a Chukwueze, talento esploso nel Villarreal e arma in più da utilizzare a gara iniziata per scardinare le difese avversarie.

Obiettivo: Top 4

Pronostico: Il passaggio del primo turno sembra una formalità, buona la quota della Top 4 (3.00).

Convocati Nigeria Coppa Africa 2019. Portieri. Francis Uzoho (Anorthosis Famagusta, Cipro); Ikechukwu Ezenwa (Katsina United); Daniel Akpeyi (Kaizer Chiefs, Sud Africa). Difensori: Olaoluwa Aina (Torino, Italia); Abdullahi Shehu (Bursaspor, Turchia); Chidozie Awaziem (Caykur Rizespor, Turchia); William Ekong (Udinese Italia); Leon Balogun (Brighton, Inghilterra); Kenneth Omeruo (CD Leganes, Spagna); Jamilu Collins (Padeborn, Germania). Centrocampisti:  Mikel John Obi (Middlesbrough, Inghilterra); Wilfred Ndidi (Leicester, Inghilterra); Oghenekaro Etebo (Stoke City Inghilterra); John Ogu (Hapoel Be’er Sheva, Israele). Attaccanti: Ahmed Musa (Al Nassar FC, Arabia Saudita); Victor Osimhen (Charleroi, Belgio); Moses Simon (Levante, Spagna); Henry Onyekuru (Galatasaray Turchia); Odion Ighalo (Shanghai Shenhua, Cina); Alexander Iwobi (Arsenal, Inghilterra); Samuel Kalu (Bordeaux, Francia); Paul Onuachu (Midtjyland, Danimarca) e infine Samuel Chukwueze (Villarreal, Spagna).

La stella: Odion Ighalo (Shanghai Shenhua, Cina)

Girone B: Guinea

Soprannome: Gli Elefanti Nazionali

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 11/31

Allenatore: Paul Put (Belgio)

Miglior risultato: 2° posto nel 1976

Curiosità:  La Guinea è arrivata seconda nel 1976, la sua miglior uscita nella storia del campionato biennale. I Sylis sono tornati alla fase finale dopo l’assenza del 2017. Nel 2015 si fermarono ai quarti.  Complessivamente gli Elefanti hanno partecipato 11 volte alla fase finale senza mai riuscire ad alzare la coppa: solo il Senegal (14) ha partecipato più volte senza trionfare. Nelle qualificazioni di quest’anno ha chiuso il proprio girone senza sconfitte: 6 vittorie e 3 pareggi in un girone con Costa d’Avorio, Repubblica Centrafricana e Ruanda.

Probabile formazione Guinea Coppa Africa 2019 (4-4-2): A.Keita; Sylla, Seka, Falette, Dyrestam; Traoré, N. Keita, Diawara, Camara; Kamano, Kanté. All. Put.

L’analisi: nel girone di qualificazione, a sorpresa, la Guinea si è messa alle spalle la Costa d’Avorio. Il girone non sembra impossibile e sognare in grande non è vietato considerando la buona rosa a disposizione: da Keita del Liverpool al cecchino Kamano, oltre ai vari Sylla, Diawara, Falette e tanti altri giocatori con esperienze europee.

Obiettivo: Passare il primo turno

Pronostico: Passa il primo turno

Convocati Guinea Coppa Africa 2019. Portieri: Keita Aly (Ostersunds, Svezia) ; Koné Ibrahim (Pau, Francia); Yattara Naby Moussa (Excelsior, Réunion). Difensori: Sidibé Ousmane (Béziers, Francia) ; Dyrestam Mikael Bertil (Xanthi, Grecia) ; Seka Ernest (Nancy, Francia) ; Falette Simon Augustin (Francoforte, Germania) ; Camara Fodé (Ajaccio G., Francia); Sylla Issiaga (Tolosa, Francia); Jeanvier Julian (Brentford, Inghilterra) ; Sankoh Mohamed Baissama (Caen, Francia). Centrocampisti: Diawara Amadou (Napoli, Italia) ; Fofana Boubacar (Gaz Metan, Romania); Camara Abdoulaye ; Camara Mohamed Mady (Olympiakos, Grecia); Cissé Ibrahim (Fulham, Inghilterra) ; Naby Keita (Liverpool, Inghilterra). Attaccanti: Yattara Mohamed Lamine (Auxerre, Francia); Traoré Ibrahima (MoncheMönchenglabach, Germania) ; Kamano François (Bordeaux, Francia) ; Koita Fodé Bangaly (Kasimpasa, Turchia) ; Sylla Idrissa (Zulte Warengem, Belgio) ; Kaba Sory (Dijon, Francia) e infine Kanté José Martinez (Gymnatic de Tarragon, Spagna).

La stella: Naby Keita (Liverpool)

Girone B: Madagascar

Soprannome: i Barea (una tipologia di scorpioni)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 0/31

Allenatore: Nicolas Dupuis (Francia)

Miglior risultato: Esordiente

Curiosità: Il Madagascar si è qualificato per la prima volta alla Coppa d’Africa e ci è riuscito con due turni di anticipo nella fase a gironi (prima squadra a qualificarsi tra le 24), dove, però, detiene il record come peggior difesa tra le formazioni che sono approdate alla kermesse: 8 gol.

Probabile formazione Madagascar Coppa Africa 2019 (4-3-3): Dabo; Morel, Pascal, Fontaine, Metanire; Rakotoarimalala, Ilaimaharitra, Anicet; Voavy, Andriatsima, Andriamahitsinoro. All. Dupuis.

L’analisi: prima storica qualificazione per il Madagascar che, complice un girone non così impossibile, potrebbe anche staccare il pass per gli ottavi. Nonostante sia una matricola nella rosa malgascia ci sono diversi giocatori con esperienza in Europa: dal difensore del Lione Jeremy Morel, naturalizzato da poco grazie alle origini del padre, all’attaccante con la valigia in mano Andriatsima, una sicurezza in zona gol per la Ligue 2 francese. Occhio anche alla velocità e alla tecnica di Anicet, colonna portante dei bulgari del Ludogorets, è reduce da un infortunio, ma se gira a mille può essere una spina nel fianco per qualsiasi difesa.

Obiettivo: passare il primo turno

Pronostico: esce al primo turno, potrebbe giocarsi il ripescaggio come terza con una vittoria sul Burundi

Convocati Madagascar Coppa Africa 2019. Portieri: Ibrahima Dabo (Saint-Pierroise, Francia), Melvin Adrien (Martigues, Francia), Jean Dieu Donné Randrianasolo (Cnaps Sport, Madagascar). Difensori: Mamy Gervais Randrianarisoa (Saint-Pierroise, Francia), Razakanantenaina Pascal (Saint-Pierroise, Francia), Thomas Fontaine (Stade de Reims, Francia),  Jérome Mombris (Grenoble, Francia), Romain Métanire (Minnesota United FC, USA), Toavina Rambeloson (Arras, Francia),  Jeremy Morel (Olympique Lyonnais, Francia), Fabien Boyer (Grenoble, Francia). Centrocampisti: 5. Ibrahim Amada (MC Alger, Algeria), Aro Hasina Andrianarimanana (Kaizer Chiefs, Sudafrica), Romario Rakotoarisoa (Fosa Juniors, Madagascar), Anicet Abel Andrianantenaina (Ludogorets, Bulgaria), Marco Ilaimaharitra (Charleroi, Belgio), Caloin Dimitry (Les Herbiers, Francia), Rayan Raveloson (Troyes, Francia). Attaccanti: Paulin Voavy (Mish El Makassa, Egitto), Faneva Andriatsima (Clermont Foot, Francia), Lalaina Nomenjanahary (Paris FC, Francia), Carolus Andriamahitsinoro (Al Adalh, Arabia Saudita), Njiva Rakotoarimalala (Samut Sakon, Tailandia) e infine William Gros (Vitre, Francia).

La stella: Jeremy Morel (Lione, naturalizzato nel 2018)  – Faneva Andriatsima (Clermont).

Girone B: Burundi

Soprannome: Le Rondini

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 0/31

Allenatore: Olivier Niyungeko (Burundi)

Miglior risultato: Esordiente

Curiosità: Dopo un viaggio di 43 anni iniziato nel 1976, il Burundi è finalmente arrivato, per la prima volta, alla fase finale della Coppa d’Africa. Nel proprio gruppo di qualificazione ha chiuso senza sconfitte (2 vittorie e 4 pareggi). Fiston Abdul Razak, con sei reti, è arrivato secondo nella classifica cannonieri delle qualificazioni con 6 gol. Solo il nigeriano Ighalo (7) ha fatto meglio.

Probabile formazione Burundi Coppa Africa 2019 (4-3-3): Nahimana; Nduwarugira, Ngandu, Nsabiyumva, Nizigiyimana; Bigirimana, Kwizera, Amissi; Berahino, Abdul Razak, Ndikumana. All. Niyungeko.

L’analisi: nelle qualificazioni ha beffato il Gabon di Aubameyang, ma per il Burundi passare il turno sembra molto difficile. Le Rondini si affidano all’estro di Berahino, naturalizzato dopo la trafila nelle giovanili inglesi.

Obiettivo: passare il primo turno

Pronostico: esce al primo turno, potrebbe giocarsi il ripescaggio come terza con una vittoria sul Madagascar

Burundi convocati Coppa Africa 2019. Portieri: Nahimana Jonathan (Bata, Burundi), Ndikumana Justin (Sofapaka, Kenya),  Arakaza Mac Arthur (Sofapaka, Kenya). Difensori:  Moussa Omar (Sofapaka, Kenya),  Nduwarugira Christophe (Madeiera, Portogallo), Nizigiyimana Abdoul Karim (Vipers, Uganda),  Nsabiyumva Frédéric (Chippa Utd, Sudafrica), Ngandu Omar (Kigali, Ruanda), Nshimirimana David (Mukura, Ruanda). Centrocampisti: Kwizera Pierre (Al Orouba, Oman), Bigirimana Gael (Hibernians, Scozia), Duhayindavyi Gaël (Mukura, Ruanda), Nahimana Shassiri (Al Mujazzal, Arabia Saudita), Sabumukama Enock (Zesco, Zambia), Mustafa Francis (Gor Mahia, Kenya). Attaccanti:  Shabani Hussein (Ethiopian Coffe, Etiopia), Amissi Mohammed (NAC Breda, Olanda), Ndikumana Yamini Selemani (Al Adalh, Arabia Saudita), Amissi Cédric (Al Taawon, Arabia Saudita), Berahino Saido (Stoke City, Inghilterra), Abdoul Fiston Razak (Kabylie, Algeria), Mavugo Laudit (Napsa, Zambia) e infine Kamsoba Elvis (Melbourne V., Australia).

La stella: Saido Berahino  (Stoke City)

Girone C (Il Cairo) Coppa Africa 2019 pronostici

Quote vincente Gruppo C: Senegal 1.65, Algeria 2.25, Kenya 12.00, Tanzania 18.00

Pronostico: Senegal e Algeria non dovrebbero avere problemi, Kenya che potrebbe sperare nel ripescaggio.

  • 23 giugno ore 19: Senegal-Tanzania
  • 23 giugno ore 22: Algeria-Kenia
  • 27 giugno ore 19: Senegal-Algeria
  • 27 giugno ore 22: Kenia-Tanzania
  • 1 luglio ore 21: Kenia-Senegal
  • 1 luglio ore 21:  Tanzania-Algeria

Classifica: Senegal, Algeria, Tanzania, Kenia.

Girone C: Senegal

Soprannome: Leoni della Teranga

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 14/31

Allenatore: Aliou Cisse (Senegal)

Miglior risultato: 2° posto nel 2002, 4° posto nel 1990 e nel 2006

Curiosità: Il Senegal ha accumulato il maggior numero di punti nelle qualificazioni (16, 5 vittorie e 1 pareggio) rispetto a qualsiasi altra squadra. Nella fase finale della competizione ha perso solo una delle ultime 7 partite (3 vittorie e 3 pareggi). L’ultima sconfitta risale alla fase a gironi del 2015 (2-0 contro l’Algeria). I Leoni della Teranga sono la squadra con il maggior numero di partecipazioni alla fase finale (14) senza riuscire ad alzare il trofeo.

Probabile formazione Senegal Coppa Africa 2019 (4-3-3): Mendy; Sabaly, Koulibaly, S. Sanè, M. Wague; Diatta, Ndiaye, Gueye; Niang, Manè, Sarr. All. Cissé.

L’analisi: dopo un buon mondiale in Russia (eliminazione solo per la regola del fair play) il Senegal sogna il primo titolo africano con una rosa altamente competitiva: Koulibaly, Gueyè e Mané sono i top player per reparto, ma sono anche circondati dal altri giocatori con grande esperienza europea: Sarr, Niang, Wagué, Sabaly, Sanè e molti altri. Il Senegal può sognare in grande e Aliou Cissè, erede del totem Bruno Metsu lo sa bene.

Obiettivo: vittoria

Pronostico: non dovrebbe avere problemi a raggiungere ottavi/quarti di finale. Semifinale sì a 2.10 è una quota molto plausibile, molto bella anche finale si a 3.25.

Convocati Senegal Coppa Africa 2019. Portieri: Abdoulaye Diallo (Rennes, Francia), Alfred Gomis (Spal, Italia), Edouard Mendy (Reims, Francia). Difensori: Kalidou Koulibaly (Napoli, Italia), Moussa Wague (Barcellona, Spagna), Pape Abdou Cisse (Olympiacos, Grecia), Salif Sane (Schalke, Germania), Youssouf Sabaly (Bordeaux, Francia), Lamine Gassama (Goztepe, Turchia), Saliou Ciss (Valenciennes, Francia), Cheikhou Kouyate (Crystal Palace, Inghilterra). Centrocampista: Alfred Ndiaye (Malaga, Spagna), Santy Ngom (Nancy, Francia), Idrissa Gana Gueye (Everton, Inghilterra), Keprin Diatta (Club Brugge, Belgio), Pape Alioune Ndiaye (Galatasaray, Turchia), Sidy Sarr (Lorient, Francia), Henri Saivet (Bursaspor, Turchia). Attaccanti: Ismaila Sarr (Rennes, Francia), Keita Balde (Inter, Italia), Mbye Niang (Rennes, Francia), Moussa Konate (Amiens, Francia), Mbaye Diagne (Galatasaray, Turchia), Sada Thioub (Nimes, Francia) e infine Sadio Mane (Liverpool, Inghilterra).

La stella: Sadio Mané (Liverpool)

Girone C: Algeria

Soprannome: Les Fennecs (volpi del deserto)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 17/31

Allenatore: Djamel Belmadi (Algeria)

Miglior risultato: 1 vittoria (1990)

Curiosità: l’Algeria si è qualificata per la quarta volta consecutiva alle fasi finali vincendo il proprio gruppo di qualificazione davanti a Benin, Gambia e Togo. In due delle ultime tre partecipazioni, però, è uscita al primo turno. L’attaccante Baghdad Bounedjah è stato il miglior marcatore del proprio girone (3 gol).

Probabile formazione Algeria Coppa Africa 2019 (4-3-3): M’Bolhi; Fares, Bensebaini, Tahrat, Atal; Guedioura, Bennacer, Feghouli; Mahrez, Brahimi, Bounedjah. All. Belmadi.

L’analisi: l’allenatore Belmadi ha dichiarato di puntare al titolo continentale, ma nonostante una rosa di buon livello e con un’ossatura europea, sarà difficile arrivare in fondo. Tutto ruota intorno a Mahrez, meno protagonista al City che al Leicester, ma sicuramente pilastro centrale di questa Algeria. Per il resto tanti mestieranti: da Bennacer a Fares, e poi Brahimi, Ounas e Slimani, tanto per citarne qualcuno.

Obiettivo: finale

Pronostico: il passaggio del primo turno sembra molto abbordabile può arrivare fino ai quarti, massimo alla semifinale.

Convocati Algeria Coppa Africa 2019. Portieri: Rais M’Bolhi (Al Ettifaq, Arabia Saudita), Azzedina Doukha (Al Raed, Arabia Saudita), Alexandre Oukidja (Metz, Francia). Difensori: Aissa Mandi (Betis, Spagna), Rafik Halliche (Moreirense, Portogallo), Ramy Bensebaini (Rennes, Francia), Mehdi Zeffane (Rennes, Francia), Youcef Atal (Nizza, Francia), Medhi Tahrat (Lens, Francia), Mohamed Fraes (Spal, Italia), Djamel Benlamri (Al Shabab, Arabia Saudita). Centrocampisti: Sofiane Feghouli (Galatasaray, Turchia), Adlene Guedioura (Nottingham, Inghilterra), Ismael Bennacer (Empoli, Italia), Mehdi Abeid (Dijon, Francia), Hicham Boudaoui (Paradou, Algeria), Mohamed Benkhemassa (USM Alger, Algeria). Attaccanti: Islam Slimani (Fenerbahce, Turchia), Yacine Brahimi (Porto, Portogallo), Ryad Mahrez (Manchester City, Inghilterra), Baghdad Bounedjah (Al Saad, Qatar), Youcef Belali (Esperance Tunisi, Tunisia) e infine Adam Ounas (Napoli, Italia).

La stella: Ryad Mahrez (Manchester City, Inghilterra)

Girone C: Kenia

Soprannome: Harambee Stars

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 5/31

Allenatore: Sebastien Migne (Francia)

Miglior risultato: non ha mai superato il primo turno

Curiosità: il Kenia è tornato alla fase finale della Coppa d’Africa dopo 15 anni di assenza. Nelle precedenti esperienze è sempre uscito al primo turno: ha vinto solo una delle sue 14 partite precedenti (4 pareggi e 9 sconfitte), la sua ultima partita al torneo del 2004 (3-0 alla Burkina Faso).

Probabile formazione Kenia Coppa Africa 2019 (4-5-1): Matasi; Omar, Mandela x, Musa, Otieno; Ayoub Masika, Kahata, Odhiambo, Wanyama, Omondi; Olunga. All. Migne.

L’analisi: Wanyama è il faro di un centrocampo foltissimo con il solo Olunga abbandonato sul fronte offensivo a fare a sportellate dall’alto del suo metro e novanta di altezza. L’ingegnere, così chiamato in patria per la sua laurea in  ingegneria geospaziale, è esploso in Svezia per poi prendere la valigia e girare il mondo tra Cina, Spagna e Giappone dichiarando, a più riprese, di avere Robin Van Persie come fonte di ispirazione. Potrebbe bastare per passare (con un pizzico di fortuna) il primo turno, ma andare oltre sembra davvero un’impresa. Geospaziale.

Obiettivo: passare il primo turno

Pronostico: può sperare nel ripescaggio come terza, la Tanzania sembra nettamente inferiore

Convocati Kenia Coppa Africa 2019. Portieri: Patrick Matasi (Saint George, Etiopia), John Oyemba (Kariobangi Sharks, Kenia), Faruk Shikalo (Bandari, Kenia). Difensori: Filemone Otieno (Gor Mahia, Kenia), Abud Omar (Sepsi, Romania), Bernard Ochieng (Vihiga Utd, Kemia), Musa Mohammed (Nkana, Zambia), Joash Onyango (Gor Mahia, Kenia), Joseph Okumu (Real Monarchs, Usa), David Owino (Zesco Utd, Zambia), Eric Ouma (Vasalunds, Svezia). Centrocampisti:  Victor Wanyama (Tottenham, Inghilterra), Dennis Odhiambo (Sofapaka, Kenia), Erick Johanna Omondi (Brommapoikarna, Svezia), Ayub Timbe Masika (Bejing Renhe, Cina), Francis Kahata (Gor Mahia, Kenia), Ismael Gonzalez (Las Palmas B, Spagna), Ovella Ochieng (Vasalunds, Svezia), Paul Were (Trikala, Grecia), Johanna Omollo (Cercle Brugge, Belgio). Attaccanti:  Masud Juma (Al Nasr, Libia), Michael Olunga (Kashiwa Reysol, Giappone) e infine John Avire (Sofapaka, Kenia).

La stella: Victor Wanyama (Tottenham).

Girone C: Tanzania

Soprannome: Taifa Stars

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 1/31

Allenatore: Emmanuel Amuneke (Nigeria)

Miglior risultato: non ha mai superato il primo turno

Curiosità: una sola partecipazione per la Tanzania, nel 1980. Uscì al primo turno con un pareggio e due sconfitte. Nel 2019 è stata una delle ultime nazionali a staccare il pass per l’Egitto.

Probabile formazione Tanzania Coppa Africa 2019 (4-4-2): Manula; Michel, Morris, Yondani, Kessy; Mussa, Yahya, Nyoni, Msuva; Samatta, Bocco. All. Amuneke.

L’analisi: Samatta predica nel deserto. Il capitano della Tanzania, che torna in Coppa d’Africa dopo quasi 40 anni, cercherà di caricarsi sulle spalle una nazionale tra le meno attrezzate della kermesse. L’attaccante del Genk è stato premiato in Belgio come miglior calciatore africano della Jupiler League, per il resto però è notte fonda. Difesa da brividi e centrocampo con poco fosforo: serve un miracolo.

Obiettivo: prima vittoria

Pronostico: esce al primo turno

Convocati Tanzania Coppa Africa 2019. Portieri: Aishi Manula (Simba, Tanzania), Metancha Mnata (Mbao FC, Tanzania), Aron Kalambo (Prisons, Tanzania). Difensori: Hassan Ramadham Kessy (Nkana, Zambia), Gadiel Michel (Young Africans, Tanzania), Mohamed Husseim (Simba, Tanzania), Feisal Salum (Young Africans, Tanzania), Frank Domayo (Azam, Tanzania), Yahya Zahid (Ismaily, Egitto), Agrey Morris (Azam, Tanzania), Kelvin Yondani (Young Africans, Tanzania), Himid Mao (Petrojet, Egitto). Centrocampisti: Erasto Nyoni (Simba, Tanzania), Mudathir Yahya (Azam, Tanzania), Ally Mtoni (Lipuli, Tanzania), Vicent Philipo (Mabao, Tanzania). Attaccanti: John Bocco (Simba, Tanzania), Thomas Ulimwengu (Saoura, Algeria), Farid Mussa (Tenerife, Spagna), Simon Msuva (El Jadid, Marocco), Mbwana Samatta (Genk, Belgio), Rashid Mandawa (BDF, Botswana) e infine Abdillahie Mussa (Blackpool, Inghilterra).

La stella: Mbwana Samatta (Genk, Belgio)

Girone D (Il Cairo) Coppa Africa 2019 pronostici

Quote vincente Gruppo D: Costa d’Avorio 2.00, Marocco 2.10, Sudafrica 6.00, Namibia 30.00

Pronostico: Testa a testa tra ivoriani e marocchini per il primo posto, Sudafrica che dovrà battere la cenerentola Namibia per sperare nel ripescaggio.

  • 23 giugno ore 16.30: Marocco-Namibia
  • 24 giugno ore 16.30: Costa d’Avorio-Sudafrica
  • 28 giugno ore 19.00: Marocco-Costa d’Avorio
  • 28 giugno ore 22.00: Sudafrica-Namibia
  • 1 luglio ore 18: Sudafrica-Marocco
  • 1 luglio ore 18: Namibia-Costa d’Avorio

Girone D: Marocco

Soprannome: I Leoni dell’Atlante

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 16/31

Allenatore: Herve Renard (Francia)

Miglior risultato: 1 vittoria (1976)

Curiosità: Il Marocco è uscito al primo turno a gironi solo due volte nelle ultime 8 edizioni (2004 e 2017). Dalla vittoria del 1976 ha partecipato a 14 fasi finali raggiungendo la finale solo una volta (2° posto nel 2004). L’allenatore Renard ha vinto due Coppe d’Africa: con lo Zambia nel 2012 e con la Costa d’Avorio nel 2015.

Probabile formazione Marocco Coppa Africa 2019 (4-2-3-1): Bounou; Hakimi, Saiss, Benatia, Dirar; El Ahmadi, Fajr; Boufal, Belhanda, Ziyech; En-Nesry. All. Renard.

L’analisi: con lo specialista Renard in panchina l’obiettivo è chiaro: alzare il trofeo al cielo, il secondo dopo quello datato 1976. I sogni, però, si scontrano con la realtà. Quella marocchina è sicuramente una buona nazionale, ma ce ne sono almeno 3/4 di livello superiore: Egitto e Senegal in primis, poi probabilmente anche Ghana, Nigeria e Costa D’Avorio sembrano avere qualcosa in più e il girone non è dei più facili. Le stelle? Benatia in difesa garantisce esperienza e solidità, dai guizzi di Ziyech (in primis), Boufal e Belhanda passano i sogni di gloria dei Leoni dell’Atlante.

Obiettivo: top 4

Pronostico: girone non banale, ma la qualificazione non dovrebbe sfuggire. I quarti sono un obiettivo realistico, ma non così semplice.

Marocco convocati Coppa Africa 2019. Portieri: Mounir El Kajoui (Malaga, Spagna), Yassine Bounou (Girona, Spagna), Ahmed Reda Tagnaouti (Wydad Athletic Club, Marocco). Defenders: Marouane Da Costa (Ittihad Jeddah, Arabia Saudita), Ghanem Saiss (Wolverhampton, Inghilterra), Mehdi Benatia (Al-Duhail Sports, Qatar), Achraf Hakimi (Dortmund, Germania), Abdelhamid Yunis (Stade de Reims, Francia), Noussair Mazroaui (Ajax, Olanda), Nabil Dirar (Fenerbache, Turchia). Centrocampisti: Karim El Ahmadi Arroussi (Al Ittihad, Arabia Saudita), Youssef Aït Bennasser (St Etienne, Francia), M’barek Boussoufa (Al-Shabab, Arabia Saudita), Younès Belhanda (Galatasaray, Turchia), Fayçal Fajr (Caen, Francia), Mehdi Bourabia (Sassuolo, Italia). Attaccanti: Nordin Amrabat (Al-Nasr, Arabia S.), Hakim Ziyech (Ajax, Olanda), Khalid Boutaïb (Zamalek, Egitto), Youssef En-Nesyri (Leganes , Spagna), Soufiane Boufal (Celta Vigo, Spagna), Osama Idrissi (AZ Alkmaar, Olanda) e infine Abderazzak Hamddalh (Al Nassr, Arabia Saudita).

La stella: Hakim Ziyech (Ajax, Olanda)

Girone D: Costa d’Avorio

Soprannome: Gli Elefanti

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 22/31

Allenatore: Ibrahim Kamara (Costa d’Avorio)

Miglior risultato: 2 vittorie (1992, 2015)

Curiosità: la Costa d’Avorio è all’ottava qualificazione consecutiva alle fasi finali: di queste otto partecipazioni ha superato almeno il primo turno 7 volte. Solo nel 2017 è uscita al primo turno. Nelle qualificazioni di quest’anno ha segnato 12 reti, meglio hanno fatto solo Egitto, Libia (16) e Nigeria (14). Nessun giocatore, però, ha superato i due gol: Eric Bailly, Seydou Doumbia, Maxwel Cornet e Jonathan Kodjia.

Probabile formazione Costa d’Avorio Coppa Africa 2019 (4-3-3): Gbohouo; Doumbia, Bagayoko, Kanon, Aurier; Gbamin, Seri, Kessie; Gradel, Kodja, Pepe. All. Kamara.

L’analisi: il ricambio generazionale ha portato a fallire la qualificazione a Russia 2018, ma gli Ivoriani, ora, vogliono tornare protagonisti. Sul fronte offensivo l’astro nascente è Nicolas Pepe, che con i suoi gol (22 in 38 gare) e i suoi assist (11) ha trascinato il Lille in Champions League. Mancano i leader di un tempo come Kolo, Yaya Tourè e Drogba, ma l’ossatura della squadra è molto buona e con la giusta esperienza europea. Il girone non è così facile, ma superato lo scoglio gli ivoriani proveranno a togliersi qualche soddisfazione.

Obiettivo: semifinali

Pronostico: Girone non agevolissimo, ma il passaggio del turno non dovrebbe sfuggire. I quarti di finale possono essere un obiettivo realistico, la semifinale vale una quota 3.00.

Convocati Costa d’Avorio Coppa d’Africa 2019. Portieri: Gbohouo Sylvain (Mazembe, DR Congo), Badra Ali (Free State Stars, Sudafrica), Tape Ira Eliezer (San Pedro,  Costa d’Avorio). Difensori: Aurier Serge (Tottenham, Inghilterra), Bakayoko Mamadou (Red Star, Francia), Wonlo Coulibaly (Mimosas, Costa d’Avorio), Traore Ismael (Angers, Francia), Kanon Wilfried (Den Haag, Olanda), Comara Cheick (Wydad Athletic Club, Marocco), Doumbia Souleymane (Rennes, Francia). Centrocampisti: Kessie Franck (Milan, Italia), Serey Die (Neuchatel, Svizzera), Gbamin Jean Philippe (Mainz, Germania), Seri Michael (Fulham), Sangare Ibrahim (Tolosa, Francia), Angban Victorien (Metz, Francia). Attaccanti:  Jonathan Kodjia (Aston Villa, Inghilterra), Max Gradel (Tolosa, Francia), Nicolas Pepe (Lille, Francia), Zaha Wilfried (C. Palace, Inghilterra), Maxwel Cornet (Lione, Francia), Assale Roger (Young Boys, Svizzera) e infine Bony Wilfried (Al Arabi Sport Club, Qatar).

La stella: Nicolas Pepe (Lille, Francia)

Girone D: Sudafrica

Soprannome: Bafana Bafana

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 9/31

Allenatore: Stuart Baxter (Inghilterra)

Miglior risultato: 1 vittoria (1996)

Curiosità: il Sudafrica è stata l’ultima squadra a qualificarsi per il torneo egiziano, grazie alla vittoria 2-1 sulla Libia. Torna alla fase finale dopo l’assenza del 2017 e partecipa alla sua decima kermesse: nelle prime tre apparizioni (1996, 1998 e 2000) conquistò in sequenza un primo, un secondo e un terzo posto, poi nelle successive 6 partecipazioni 4 volte è uscito al primo turno, 4 nelle ultime 5. Nessuna sconfitta nei match di qualificazione di quest’anno (3 vittorie e 3 pareggi) e una super difesa: solo due gol subiti a fronte di 11 realizzati. Il miglior marcatore è stato Percy Tau: 4 gol.

Probabile formazione Sudafrica Coppa Africa 2019 (4-3-3): Keet; Hlatshwayo, Hlanti, Mkhwanazi; Maboe, Mokotjo, Zwane, Furman, Mkhize; Tau; Mothiba. All. Baxter.

L’analisi: non è più il magico Sudafrica degli anni ’90, ma la ricostruzione è iniziata ormai da qualche anno. Tau è l’astro nascente e la difesa sembra molto solida. Il gruppo D non agevola i sogni dei Bafana Bafana, ma con un pizzico di fortuna la qualificazione potrebbe arrivare.

Obiettivo: quarti di finale

Pronostico: faticherà a passare il primo turno

Convocati Sudafrica Coppa d’Africa 2019. Portieri: Darren Keet (Bidvest Wits Fc, Sudafrica),  Ronwen Hayden Williams (Supersport United, Sudafrica), Bruce Hlamulo Bvuma (Kaizer Chiefs, Sudafrica). Difensori: Daniel Antonio Cardoso (Kaizer Chiefs, Sudafrica), Ramahlwe Mphahlele (Kaizer Chiefs, Sudafrica), Thulani Hlatshwayo (Bidvest Wits, Sudafrica), Sakhile Innocent Francis Maela (Orlando Pirates, Sudafrica), S’fiso Sandile Hlanti (Bidvest Wits, Sudafrica), Buhlebuyeza Wilson Mkhwanazi (Bidvest Wits, Sudafrica), Thamsanqa Innocent Mkhize (Cape Town City, Sudafrica). Centrocampisti: Bongani Zungu (Amiens, Francia), Hlompho Alpheus Kekana (Mamelodi, Sudafrica), Dean Furman (Supersport UTD, Sudafrica), Kamohelo Mokotjo (Brentford, Inghilterra), Samuel Tiyani Mabunda (Mamelodi, Sudafrica),  Thulani Caleb Serero (Vitesse, Olanda), Thembinkosi Christopher Lorch (Orlando Pirates, Sudafrica), Themba Zwane (Mamelodi, Sudafrica). Attaccanti: Lebo Mothiba (Strasburgo, Francia), Percy Muzi Tau (ST. Gilloise, Belgio),  Lars Veldwijk (Sparta Rotterdam, Olanda), Lebogang Kgosana Maboe (Mamelodi, Sudafrica) e infine Sibusiso Vilakazi (Mamelodi Sundowns, Sudafrica).

La stella: Percy Muzi Tau (ST. Gilloise, Belgio)

Girone D: Namibia

Soprannome: I guerrieri coraggiosi (Brave Warriors)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 2/31

Allenatore: Ricardo Mannetti (Namibia, origini italiane)

Miglior risultato: non ha mai superato il primo turno

Curiosità: terza apparizione dopo quelle del 1998 e del 2008: in entrambi i casi uscirono al primo turno conquistando un punto in tre gare. Delle squadre che hanno giocato almeno 6 partite di qualificazione, nessuna nazionale ha segnato meno della Namibia: cinque gol (pari merito col Benin).

Probabile formazione Namibia Coppa Africa 2019 (4-1-3-2): Mbaeva; Gebhardt, Hanabub, Hoaseb, Horaeb; Ketjijere; Hotto, Shitembi, Stephanus; Shilongo, Shalulile. All. Mannetti.

L’analisi: Riccardo Mannetti è il nipote di un operaio italiano volato in Namibia ed è un’icona del calcio della Namibia. Partecipò alla Coppa d’Africa del 1998 come giocatore e ha riportato i Guerrieri alla fase finale a distanza di 11 anni, questa volta dalla panchina. La sua nazionale è povera di talento, ma ha tanta “garra”, purtroppo però l’urna non è stata benevola e per fare punti servirà un piccolo grande miracolo.

Obiettivo: vincere la prima storica partita

Pronostico: esce al primo turno e senza vittorie

Convocati Namibia Coppa Africa 2019. Portieri:  Ratanda Mbazuvara (African Stars, Namibia), Loydt Kazapua (Maccabi, Sudafrica), Max Mbaeva (Golden Arrows, Sudafrica). Difensori:  Ryan Nyambe (Blackburn, Inghilterra), Larry Horaeb (Tura, Namibia), Denzil Haoseb (Highlands Park, Sudafrica), Ivan Kamberipa (African Stars, Namibia), Charles Hambira (Tura, Namibia), Riaan Hanamub (Cosmos, Sudafrica), Ananias Gebhardt (Baroka, Sudafrica). Centrocampisti: Absalom Iimbondi (Tigers, Namibia), Willy Stephanus (Lusaka Dynamos, Zambia), Petrus Shitembi (Lusaka Dynamos, Zambia), Ronald Ketjijere (African Stars, Namibia), Dynamo Fredericks (Black Africa,. Namibia), Marcel Papama (African Stars, Namibia), Manfred Starke (Carl Zeiss Jena, Germania), Deon Hotto (Bidwest, Sudafrica). Attaccanti: Itamunua Keimuine (Dire Dawa, Etiopia), Benson Shilongo (Ismaily, Egitto), Peter Shalulile (Highlands Park, Sudafrica), Joslyn Kamatuka (Cape Umoya, Sudafrica) e infine Isaskar Gurirab (Life Fighters, Namibia).

La stella: Ryan Nyambe (Blackburn Rovers)

Girone E (Suez) Coppa Africa 2019 pronostici

Quote vincente Gruppo E: Tunisia 2.00, Mali 2.00, Angola 10.00, Mauritania 12.00

Pronostico: Tunisia e Mali  non dovrebbero avere problemi a passare e si giocheranno il primo posto. Angola e Mauritania sembrano nettamente inferiori e potrebbero anche rimanere escluse dalla corsa al ripescaggio.

  • 24 giugno ore 19: Tunisia-Angola
  • 24 giugno ore 22: Mali-Mauritania
  • 28 giugno ore 16.30: Tunisia-Mali
  • 28 giugno ore 16.30: Mauritania-Angola
  • 2 luglio ore 21: Mauritania-Tunisia
  • 2 luglio ore 21: Angola-Mali

Girone E: Tunisia

Soprannome: Le Aquile di Cartagine

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 18/31

Allenatore: Alain Giresse (Francia)

Miglior risultato: 1 vittoria (2004)

Curiosità: 12 volte su 18 partecipazioni ha superato il primo turno: 1 vittoria, 2 secondi posti, un terzo e due quarti il palmares. Non termina tra le prime 4, però, dal 2004: da allora 5 volte è uscita ai quarti e due al primo turno.

Probabile formazione Tunisia Coppa Africa 2019 (4-2-3-1): Hassen; Haddadi, Meriah, Bedoui, Bronn; Sassi, Skhiri; Badri, Sliti, Msakni; Khazri. All. Giresse.

L’analisi: la Tunisia si affida al solito Khazri sul fronte offensivo e punta a sfatare la maledizione dei quarti di finale, in panchina si affida all’esperienza di Giresse (terzo col Mali nel 2012) con una nazionale dotata di buoni valori tecnici.

Obiettivo: superare lo “scoglio” dei quarti di finale

Pronostico: Può confermare la maledizione dei quarti di finale, ma la semifinale, per valori tecnici, può essere alla portata.

Convocati Tunisia Coppa Africa 2019. Portieri:  Moez Ben Chrifia (ES Tunis, Tunisia),  Moez Hassen (Nizza, France), Farouk Ben Mustapha (Al Shabab, KSA). Difensori: Nassim Hnid (CS Sfaxien, Tunisia), Yassine Meriah (Olympiakos, Grecia), Dylan Bronn (La Gantoise, Belgio), Mohamed Dräger (SC Paderborn, Germania), Wajdi Kechrida (ES Sahel, Tunisia), Rami Bedoui (Al Feiha, KSA), Ayman Ben Mohamed (ES Tunis, Tunisia), Oussema Haddadi (Ettifaq, KSA). Centrocampisti: Ferjani Sassi (Zamalek SC, Egitto), Karim Aouadhi (ES Sahel, Tunisia), Ellyes Skhiri (Montpellier, Francia), Ghaylen Chaalali (ES Tunis, Tunisia), Mark Lamti ( Bayer Lverkusen), Youssef Msakni (KAS Eupen, Belgio), Attaccanti: Bassem Srarfi (Nizza, Francia), Anice Badri (ES Tunis, Tunisia), Wahbi Khazri (Saint-Etienne, France), Yassine Khenissi (ES Tunis, Tunisia), Firas Chaouat (CS Sfaxien, Tunisia) e infine Naim Naim Sliti (Dijon, Francia).

La stella: Khazri (ST. Etienne)

Girone E: Mali

Soprannome: Le Aquile

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 10/31

Allenatore: Mohamed Magassouba (Mali)

Miglior risultato: 3° posto nel 2012 e 2013, 4° posto nel 1994, 2002 e 2004

Curiosità: il Mali ha vinto il proprio torneo di qualificazione con 4 vittorie e 2 pareggi e una super difesa: solo due gol subiti a fronte di 10 realizzati. Ha trovato la via del gol con 8 giocatori diversi, solo Kalifa Coulibaly (2) e Adam Traoré (2) ne hanno segnato più di uno.

Probabile formazione Mali Coppa Africa 2019 (4-3-3): Diarra, Traoré H., Kone, Fofana, Wagué; Doumbia , Coulibaly L., Samassekou; Djenepò, Marega, Diaby. All.  Magassouba

L’analisi: Dopo il doppio terzo posto tra 2012 e 2013 il Mali ha pagato il ricambio generazionale fallendo la qualificazione nel 2015 e nel 2017. Punta a essere una mina vagante con una nazionale solida impreziosita dall’estro di Moussa Marega, attaccante del Porto. Out per infortunio invece l’esterno offensivo del Brighton Bissouma.

Obiettivo: semifinali

Pronostico: ottavi/quarti di finale

Convocati Mali Coppa Africa 2019. (LISTA PROVVISORIA DI 26 GIOCATORI). Portieri: Djugui Diarra (Stade Malien, Mali), Adama Keita (Djoliba, Mali), Ibrahim Mounkoro (Mazembe, DR Congo). Difensori: Molla Wagué (Nottingham Forest, Inghilterra), Hamari Traoré (Rennes, Francia), Youssouf Koné (Lille, Francia), Mamadou Fofana (Metz, Francia), FDalaye Sacko (Guimaraes, Portogallo), Boubacar Kiki Kouyaté (Troyes, Francia), Massadio Haidara (Lens, Francia). Centrocampisti: Lassana Coulibaly (Rangers, Scozia), Adama Traoré (Cercle Brugge, Belgio), Diadie Samassekou (Salisburgo, Austria), Amadou Haidara (Lipsia, Germania), Idrissa Traoré (Al Shabaab, Libia), Souleymane Diarra (Lens, Francia), Cheick Docouré (Lens, Francia). Attaccanti: Moussa Marega (Porto, Portogallo), Adama Traoré (Orleans, Francia), Abdoulay Diaby (Sporting Lisbona, Portogallo), Moussa Doumbia (Stade Reims, Francia), Kalifa Coulibaly (Nantes, Francia), Moussa Djenepò (ST. Liegi, Belgio), Adama Niane (Troyes, Francia), Hadi Sacko (Las Palmas, Spagna) e infine Sekou Koita (Wolfsberg, Austria).

La stella: Moussa Marega (Porto, Portogallo)

Girone E: Mauritania

Soprannome: Les Mourabitounes

Partecipazioni in Coppa d’Africa:

Allenatore: Corentin Martins (Francia)

Miglior risultato: esordiente

Curiosità: storico esordio per la Mauritania che si è qualificata grazie al secondo posto nel girone di qualificazione: 4 vittorie e 2 sconfitte.  Ismaël Diakite è stato il miglior marcatore della Mauritania con due goal fondamentali realizzati contro il Botswana.

Probabile formazione Mauritania Coppa Africa 2019 (4-3-3): Diallo, N’Diaye, Diaw, Abeid, Sarr; Guidileye, El Hacen, Camara; Bessam, Diakite, Ba. All. Martins.

L’analisi: un movimento in crescita con una giovane nazionale che ha conquistato la prima storica qualificazione alla fase finale di una Coppa d’Africa. Pochi i volti noti nella rosa a disposizione del francese Corentin Martins, proverà a lottare per il terzo posto nel girone con l’Angola.

Obiettivo: primo punto

Pronostico: escono al primo turno

Convocati Mauritania Coppa Africa 2019. Portieri: Souleimane Brahim (Nouadhibou, Mauritania), Namori Diaw (Kédia, Mauritania), Babacar Diop (Police, Mauritania). Difensori: Abdoul Ba (Auxerre, Francia), Bakary Ndiaye (Difaâ Hassani D’el Jadida, Marocco), Sally Sarr (Servette, Svizzera), Diadié Diarra (Sedan, Francia), Harouna Sy (Grenoble, Francia), El Mostapha Diaw (Nouakchott King’s, Mauritania), Aly Abeid (Alcorcón, Spagna), Abdoul Kader Thiam (Orléans, Francia). Centrocampisti: Mohamed Dellah Yaly (Tadjenanet, Algeria), Ibréhima Coulibaly (Grenoble, Francia), Dialo Guidilèye (Elazığspor, Turchia), Khassa Camara (Xanthi, Grecia), Alassane Diop (Hajer, Arabia Saudita), Abdoulaye Gaye (Nouadhibou, Mauritania), El Hacen El Id (Valladolid, Spagna). Attaccanti: Adama Ba (Giresunspor, Turchia), Ismail Diakhité (Tataouine, Tunisia), Moulaye Ahmed Khalil «Bessam» (Gabès, Tunisia), Souleymane Anne (Aurillac Arpajon, Francia) e infine Hemeya Tanjy (Nouadhibou, Mauritania).

La stella: Ismail Diakhité (Tataouine, Tunisia)

Girone E: Angola

Soprannome: Palancas Negras (Antilopi Nere)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 7/31

Allenatore: Srđjan Vasiljević (Serbia)

Miglior risultato: quarti di finale (2008 e 2010)

Curiosità: l’Angola non è mai andata oltre la fase dei quarti di finale della Coppa d’Africa ed è stata eliminata al primo turno in 5 delle sue partecipazioni, comprese le ultime due. Ha superato il gruppo di qualificazione grazie ai gol di Mateus, capocannoniere con 4 gol.

Probabile formazione Angola Coppa Africa 2019 (4-2-3-1): Cabaca; Paizo, Bastos, Dani Massunguna, Isaac Correia; Mateus, Show; Fredy, Wilson Eduardo, Djalma; Gelson Dala. All. Vasiljević.

L’analisi: la nazionale dell’Angola ha vissuto il suo periodo d’oro tra lo storico mondiale del 2006 e la Coppa d’Africa del 2010 (due volte ai quarti di finale, la prima nel 2008), poi ha attraversato un periodo buio dal quale sta cercando di uscire con molti giovani di prospettiva. Sul fronte offensivo si affida all’attaccante del Braga Wilson Eduardo (Braga), fratello dell’interista Joao Mario che ha scelto la nazionale dell’Angola dopo la trafila giovanile nel Portogallo. Tra i convocati anche l’ex Fiorentina Bruno Gaspar e il laziale Bastos. Non certo delle primizie.

Obiettivo: passare il primo turno

Pronostico: può sperare nel ripescaggio come terza

Convocati Angola Coppa Africa 2019. Portieri: Landu (Interclube, Angola), Tony Cabaca (1 Agosto, Angola), Ndulo (Academica Lobito, Angola). Difensori: Dani Massunguna (1 Agosto, Angola), Bastos (Lazio, Italia), Isaac Correia (1 Agosto, Angola), Jonathan Buatu (Rio Ave, Portogallo), Wilson Carmo (Petro Luanda, Angola), Eddie Alfonso (Petro Luanda, Angola), Paizo (1 Agosto, Angola), Bruno Gaspar (Sporting Lisbona, Portogallo). Centrocampisti: Herenilson (Petro Luanda, Angola), Show (1 Agosto, Angola), Stelvio (Dudelange, Lussemburgo), José Macaia (1 Agosto, Angola). Attaccanti: Mateus (Boavista, Portogallo), Djalma (Alanyaspor, Turchia), Gelson Dala (Rio Ave, Portogallo), Geraldo (Al Alhy, Egitto), Fredy Kulembé (Belenenses, Portogallo), Mabululu (1 Agosto, Angola), Wilson Eduardo (Braga, Portogallo) e infine Evandro Brandao (Leixeoes, Portogallo).

La stella: Wilson Eduardo (Braga), il fratello di Joao Mario ha da poco scelto la nazionale dell’Angola dopo la trafila giovanile nel Portogallo

Girone F (Ismailia) Coppa Africa 2019 pronostici

Quote vincente Gruppo F: Ghana 1.75, Camerun 2.25, Benin 8, Guinea Bissau 25.00

Pronostico: Ghana e Camerun dovrebbero passare senza problemi, il Benin proverà a dire la sua, Guinea Bissau cenerentola.

  • 25 giugno ore 19: Cameurn-Guinea Bissau
  • 25 giugno ore 22: Ghana-Benin
  • 29 giugno ore 19: Camerun-Ghana
  • 29 giugno ore 22: Benin-Guinea Bissau
  • 2 luglio ore 18: Benin-Camerun
  • 2 luglio ore 18: Guinea Bissau-Ghana

Girone F: Camerun

Soprannome: Leoni Indomabili

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 18/31

Allenatore: Clarence Seedorf (Paesi Bassi)

Miglior risultato: 5 vittorie (1984, 1988, 2000, 2002, 2017)

Curiosità: Camerun campione in carica, ma con alcuni problemi a livello di federazione e di Paese. Avrebbe dovuto ospitare la kermesse, ma poi ha dovuto abdicare proprio a causa di queste situazioni extra-calcistiche. Solo gli egiziani hanno vinto più titoli (7) dei Leoni Indomabili; nelle qualificazioni, però sono arrivati secondi dietro al Marocco.

Probabile formazione Camerun Coppa Africa 2019 (4-2-3-1): Onana; Oyongo, Ngadeu Ngadjui, Banana, Fai; Kunde, Zambo Anguissa; Toko Ekambi, Njie, Bassogog; Choupo Moting. All. Seedorf.

L’analisi: non sarà il miglior Camerun della storia considerando che da queste parti si sono lustrati gli occhi con l’immarcescibile Roger Milla e il marziano Eto’o, ma è comunque una nazionale competitiva nonostante l’infortunio di Aboubakar che ha privato Seedorf (proprio lui!) della sua prima punta migliore. Ci sono tanti ottimi giocatori con esperienza europea che potranno dare il loro contributo: da Onana a Zambo, da Toko Ekambi a Choupo Moting passando per Njie, Bassogog e Kunde. Il punto debole sembra la difesa, per questo non sarà facile mettere nel mirino le semifinali.

Obiettivo: semifinali

Pronostico: quarti/semifinale

Convocati Camerun Coppa Africa 2019. Portieri: Andre Onana (Ajax, Olanda), Fabrice Joseph Ebogo Ondoa (Oostende, Belgio), Carlos Idris Kameni (Fenerbahce, Turchia). Difensori: Suiri Ngoran Collins Fai (ST Liegi, Belgio), Michael Ngadjui Ngadeu (Slavia Paga, Rep. Ceca), Banana Yana (Panionios, Grecia), Armel Jean Kana Biyik (Kayserispor, Turchia), Gaetan Thomas Bong (Brighton, Inghilterra), Ambroise Bitolo Oyongo (Montpellier, Francia), Tchakonte Dawa (Maripoul, Ucraina). Centrocampisti: Andre Frank Zambo Anguissa (Fulham, Inghilterra), Pierre Malong Kunde (Mainz, Germania), Arnaud Gilles Djoum (Herts, Scozia), Wilfrid Kaptoum (Betis, Spagna). Attaccanti: Stephan Bahoken (Angers, Francia), Jacques Daogari Zoua (Astra Giurgiu, Romania), Clinton Njie (OM, Francia), Christian Bassogog (Henan, Cina), Maxim Eric Choupo Moting (Psg, Francia), Joel Tagueu (Maritimo, Portogallo), Karl Toko Ekambi (Villarreal, Spagna) e infine Olivier Boumal (Panionios, Grecia).

La stella: Maxim Eric Choupo Moting (Psg, Francia)

Girone F: Ghana

Soprannome: Black Stars (Le Stelle Nere)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 21/31

Allenatore: James Kwesi Appiah (Ghana)

Miglior risultato: 4 vittorie (1963, 1965, 1978, 1982)

Curiosità: ottava partecipazione consecutiva per il Ghana, si tratta della striscia più lunga della loro storia. Le Black Stars del Ghana arrivano alle finali per l’ottava volta consecutiva, qualificandosi per ogni edizione dal 2006, la loro striscia più lunga di sempre. I quattro volte campioni vantano un impressionante record di quattro migliori piazzamenti dal 2008. Per quello che riguarda i record il Ghana è la terza squadra per numero di partecipazioni alla fase finale (21) dietro a Egitto (23) e Costa d’Avorio (22), nelle ultime 7 partecipazioni hanno sempre chiuso nelle prime quattro, ma senza vincere nemmeno un trofeo (due secondi posti, un terzo e tre quarti).

Probabile formazione Ghana Coppa Africa 2019 (4-4-2): Ofori; Baba, Boye, Nuhu, Opare; Asamoah K., Partey, Wakaso, A. Ayew; Asamoah Gyan, Atsu. All.: Appiah.

L’analisi: Asamoah Gyan è ancora lì, al centro dell’attacco delle Stelle Nere. L’ultimo grande superstite del mondiale 2006 ancora sogna quel calcio di rigore stampato sulla traversa che avrebbe qualificato per la prima volta un’africana nelle top 4 del mondo, ma sogna anche il precedente fallo di mano di Suarez sulla linea di porta che negò il gol qualificazione a Dominic Adiyiah. Per lui, questa, sembra l’ultima chiamata per alzare un trofeo con la propria nazionale, complice una generazione che sembra all’ultimo giro di walzer, o quasi: i fratelli Ayew (Andre e Jordan), Kwadwo Asamoah e John Boye cercheranno di trascinare una squadra in cui spiccano anche Thomas Partey e Christian Atsu.

Obiettivo: vittoria

Pronostico: semifinale / finale

Convocati Ghana Coppa Africa 2019. Portieri: Richard Ofori (Maritzburg, Sudafrica), Lawrence Ati- Zigi (Sochaux, Francia), Felix Annan (Asante Kotoko, Ghana). Difensori: Andy Yiadom (Reading, Inghilterra), Abdul Baba Rahman (Reims, Francia), Lumor Agbenyenu (Goztepe, Turchia), Kassim Nuhu, (Hoffeinham, Germania),  John Boye (Metz, Francia), Jonathan Mensah (Columbus Crew, USA), Joseph Aidoo (Genk, Belgio), Joseph Attamah (Basaksehir, Turchia). Centrocampisti: Mubarak Wakaso (Alaves, Spagna), Thomas Partey (Atletico Madrid, Spagna), Kwadwo Asamoah (Inter, Italia), Afriyie Acquah (Empoli, Italia), Andre Ayew (Fenerbache, Turchia), Christian Atsu (Newcastle, Inghilterra), Samuel Owusu (Cukaricki, Serbia), Thomas Agyepong (Hibernian, Scozia). Attaccanti: Asamoah Gyan (Kayserispor, Turchia), Jordan Ayew (Crystal Palace, England), Caleb Ekuban (Trabzonspor, Turchia) e infine Kwabena Owusu (Leganes, Spagna).

La stella: Asamoah Gyan (Kayserispor, Turchia)

Girone F: Benin

Soprannome: Les Ecureuils (Gli Scoiattoli)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 3/31

Allenatore: Michel Dussuyer (Francia)

Miglior risultato: non ha mai superato il primo turno e non ha mai vinto una gara

Curiosità: nelle tre precedenti partecipazioni (9 partite) ha perso tutte le partita tranne una: pareggio 2-2 col Mozambico nel 2010.

Probabile formazione Benin Coppa Africa 2019 (4-4-2): Farnolle; Imorou, Barazé, Adenon, Verdun, Kiki; Soukou, Poté, Adeoti, Sessegnon; Mounié. All. Dussuyer.

L’analisi: Sessegnon, Poté sono i due senatori mentre Mounié è il talento emergente di una nazionale capitata in un girone che sembra proibitivo con due big come Camerun e Ghana. Tutto passa dal match iniziale contro la Guinea Bissau dove conterà (per entrambe) solo la vittoria.

Obiettivo: vincere la prima storica partita

Pronostico: esce al primo turno, ma può fare la storia contro la Guinea Bissau,  essendo la prima gara del girone, però, potrebbe anche arrivare un pareggio inutile.

Convocati Benin Coppa Africa 2019. Portieri: Fabien Farnolle (Malatyaspor, Turchia), Saturnin Allagbé (Niort, Francia), Cherif Dine Kapko (Buffles, Benin). Difensori: Khaled Adenon (Amiens, Francia), Junior Salomon (Plateau United, Nigeria), David Kiki (Brest, Francia), Seidou Barazé (Yzeure, Francia), Emmanuel Imorou (Caen, Francia), Rodrigue Fassinou (Aspac, Benin), Olivier Verdun (Sochaux, Francia), Moise Adilehou (Levadiakos, Grecia). Centrocampisti: Stephan Sessegnon (Genclebirligi, Turchia), Jordan Adeoti (Auxerre, Francia), Mama Seibou (Tolone, Francia), Sesssi D’Almeida (Yeovil, Inghilterra), Tidjani Anaane (Ben Guerdane, Tunisia), Rodrigue Kossi (Club Africain, Tunisia). Attaccanti: Mickael Poté (Adana Demirspor, Turchia), Jodel Dossou (Vaduz, Liechtenstein), David Djigla (Niort, Francia), Steve Mounié (Huddersfield, Inghilterra), Segbé Azankpo (Senica, Slovacchia) e infine Cebio Soukou (Hansa Rostock, Germania).

La stella: Stephan Sessegnon (Genclebirligi, Turchia)

Girone F: Guinea-Bissau

Soprannome: Djurtus (I Licaoni)

Partecipazioni in Coppa d’Africa: 1/31

Allenatore: Baciro Candé (Guinea Bissau)

Miglior risultato: non ha mai superato il primo turno e nemmeno vinto una gara

Curiosità: Dopo il debutto del 2017 torna alla fase finale la Guinea Bissau. Nell’ultima edizione conquistò solo un punto in tre gare: pareggio col Gabon e sconfitte con Camerun e Burkina Faso. Nelle qualificazioni, però, ha vinto il proprio girone di qualificazione davanti a Namibia, Mozambico e Zambia, trascinata dai gol di Frederic Mendy, attaccante del Vitoria Setubal.

Probabile formazione Guinea Bissau Coppa Africa 2019 (4-2-3-1): Mendes; Balde, Nanù, Rudinilson, Nadjack; Manè, Pelé; Piquetì, Zezihno, T. Silva; Mendy. All. Candé.

Obiettivo: prima vittoria

Pronostico: esce al primo turno, ma può giocarsela con il Benin. Essendo la prima gara del girone, però, potrebbe anche arrivare un pareggio inutile.

Convocati Guinea Bissau Coppa Africa 2019. Portieri: Jonas Mendes (Viseu, Portogallo), Rui Dabò (Armacenenses, Portogallo), Edimar Cà (Udib, Benin). Difensori: Mamadu Candé (Santa Clara, Portogallo), Juary Soares (Manfra, Portogallo), Rudinilson Silva (Khourigba, Marocco), Tomas Dabò (Rieti, Italia), Nadjack (Rio Ave, Portogallo), Marcelo Djalò (Fulham, Inghilterra), Nanù (Maritimo, Portogallo). Centrocampisti: Zezinho Djafal (Senica, Slovacchia), Sori Mané (Cova Piedade, Portogallo), Pelé (Nottingham Forest, Inghilterra), Joao Jaquité (Tondela, Portogallo), Burà (Aves, Portogallo), Moreto Cassamà (Reims, Francia). Attaccanti: Piqueti Djassi (Al Shoulla, Arabia Saudita), Toni Silva (Al Itthad, Egitto), Frdreric Mendy (Vitoria Setubal, Portogallo), Jorginho Intima (CSKA Sofia, Bulgaria), Joseph Mendes (Ajaccio, Francia), Mama Baldé (Aves, Portogallo) e infine Romario Baldé (Academica, Portogallo).

La stella: Frederic Mendy (Vitoria Setubal)

Coppa Africa 2019 pronostici

9 Comments

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! e B-Lab Sport © 2013-2018 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top