La quota vincente
Notizie dal Mondo

Coronavirus, oltre 450 contagi in Italia e 12 morti. Primo caso in Puglia

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Sono oltre 450 in tutto le persone contagiate da coronavirus in Italia, distribuiti tra 10 regioni e la Provincia di Bolzano, e sale a 12 il bilancio dei morti. “L’ultimo deceduto lo conteggiamo in Emilia Romagna ma è un paziente di Lodi, 69enne, con patologie pregresse respiratorie”, fa sapere il commissario per l’emergenza e capo della protezione civile, Angelo Borrelli. Per quanto riguarda i positivi, sono almeno 305 i casi in Lombardia, 71 in Veneto, 47 in Emilia-Romagna e 16 in Liguria. Ma ce ne sono anche tre rispettivamente in Lazio, Marche e Sicilia, due in Toscana, uno a Bolzano e in Piemonte (due in meno dopo i test all’Iss) e il primo anche in Puglia. “Come avevamo previsto, abbiamo il primo soggetto influenzato residente nella provincia di Taranto, sembra proveniente da Codogno in Lombardia, ove si era recato in visita, positivo al test”, informa il governatore Michele Emiliano, secondo cui l’Istituto superiore di sanità si occuperà della verifica. Il paziente è isolato in ospedale e “il decorso è regolare”. Si registrano anche le prime positività fra i minorenni: sarebbero non gravi, sette in Lombardia e uno in Veneto, un bambino di 8 anni di Limena, in provincia di Padova. In merito, Borrelli predica prudenza: “Non disponiamo di informazioni ufficiali”. E il ministro della Salute, Roberto Speranza, chiarisce: “L’Italia è più forte del coronavirus. Ad oggi, non hanno trovato conferma le ipotesi attorno al caso ‘zero’ che ha infettato il primo paziente nell’area del Lodigiano, in Lombardia”. Però il bilancio di giornata è condito anche da notizie positive, perché l’Istituto nazionale di malattie ‘Infettive’ Lazzaro Spallanzani di Roma ha sciolto la prognosi sui coniugi cinesi, a 29 giorni dal ricovero. La donna, primo caso confermati di Covid-19 in Italia, è guarita e anche il marito potrebbe essere dimesso. E, ancora, una donna affetta da coronavirus a Piacenza ha dato alla luce un bimbo, che invece sta bene, come annunciato dall’assessore regionale alla Sanità dell’Emilia-Romagna, Sergio Venturi. Intanto, è scoppiato un caso attorno al salvataggio di 194 persone, recuperate in tre operazioni, a bordo della Sea Watch 3 diretta inizialmente verso Messina. Ma il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, fa muro: “Una quarantena a bordo è indispensabile o, se le autorità ritengono che la nave non lo consenta, si interloquisca con le autorità competenti e si diriga in altri porti”.

In Lombardia lo stesso governatore Attilio Fontana si è messo in auto isolamento dopo che una sua collaboratrice è risultata positiva, mentre in Liguria sale il bilancio dei casi accertati. Quindici dei 16 contagiati arrivano dai due alberghi di Alassio, dove ci sono stati i primi casi, e un altro a La Spezia. Ancora, in Toscana, nel tardo pomeriggio, è arrivata la notizia di uno studente norvegese di 26 anni dell’Università da Firenze positivo e l’ateneo ha adottato subito delle contromisure. E non solo. Tra le altre regioni, in Veneto, nonostante i casi siano saliti a 71, c’è anche un paziente del cluster di Vo’ Euganeo che è stato dimesso, ora in isolamento a casa.

Tornando al bilancio nazionale della protezione civile, le persone ricoverate con sintomi sono 128, quelle in terapia intensiva 36 e quelle in isolamento domiciliare 221. “Meno del 4% dei tamponi ha dato esito positivo, oltre la metà dei positivi non va in ospedale, e come conferma l’Oms gli affetti hanno in 4 casi su 5 sintomi lievi”, chiarisce Borrelli, secondo cui “c’è il massimo livello di attenzione e concentrazione per isolare il virus” e i tamponi non verranno effettuati solo per chi ha sintomi ma anche per chi ha avuto stretti contatti con persone positive. Nel frattempo, lo Spallanzani fa sapere che la donna cinese, ricoverata con il marito, “è negativa e ha cominciato la riabilitazione. Siamo soddisfatti”. Dalla guarigione dei due coniugi, ricoverati a Roma, arriva “un messaggio di ottimismo, che da questa malattia si può guarire”. L’Istituto superiore di sanità, tra l’altro, sconsiglia i disinfettanti ‘fai da te’. E, sempre alla voce consigli, lo stesso Borrelli avverte: “Attenzione alle fake news, seguite i canali ufficiali”.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top