La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Coronavirus Sport

COVID-19 “Fase 2” coronavirus: tutto il mondo è paese anche nei Casinò di Las Vegas

Fase 2 coronavirus: tutto il mondo è paese anche nei Casinò di Las Vegas
Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

COVID-19 Fase 2 coronavirus, news e notizie dal mondo

Il Sindaco di Las Vegas non si ferma neanche davanti al Covid-19 e non fornirà ai Casinò linee guida per il distanziamento sociale della fase 2: “Faranno meglio a capirlo. Offrire metodi efficaci per contrastare il coronavirus ai clienti è il loro lavoro”

Il sindaco di Las Vegas Carolyn Goodman, mercoledì sulla CNN, ha ripetutamente invitato a riaprire le attività commerciali della città, rifiutandosi di fornire linee guida di distanziamento sociale per la fase 2 di lotta alla diffusione del coronavirus e su come farlo in sicurezza.

Le parole del sindaco di Las Vegas alla CNN

“Non sono un proprietario privato. Questa è la concorrenza in questo paese. La libera impresa e la possibilità di assicurarsi che ciò che offri al pubblico soddisfi le esigenze del pubblico”, ha detto Goodman, indipendente, alla Anderson Cooper della CNN.

“In questo momento, siamo in crisi dal punto di vista della salute, e quindi per aprire un ristorante o aprire una piccola boutique, è meglio che gli imprenditori lo capiscano. Questo è il loro lavoro. Non è il lavoro del sindaco.”

La Goodman non ha il potere di ordinare la riapertura dei casinò di Las Vegas e i suoi commenti sono in contrasto con le linee guida di riapertura emesse dal Gaming Control Board dello Stato, che alla fine firmerà un piano per far funzionare nuovamente le iconiche attività di Sin City.

Tali linee guida chiedono alle aziende di inviare piani di riapertura almeno sette giorni prima di riprendere le operazioni.

Il Consiglio elenca anche le procedure che le aziende dovrebbero seguire alla riapertura, incluso il rispetto di tutti i requisiti di salute pubblica locali, statali e federali prescritti per il contrasto del Covid-19.

COVID-19 Fase 2 coronavirus, il governatore del Nevada

Il Governatore democratico del Nevada Steve Sisolak ha detto martedì che i proprietari dei casinò stanno lavorando insieme per elaborare un piano su come proteggere i propri clienti quando apriranno.

Lo Stato prevede di seguire le linee guida del Governo Federale sulla fine del lockdown e la riapertura delle attività economiche, una parte decisiva delle quali è direttamente collegata al calo di nuovi casi per 14 giorni consecutivi. Sisolak ha descritto lo Stato come in “fase zero” martedì e non ha indicato una data su quando aspettarsi che le riaperture inizino.

Tuttavia, i commenti di Goodman arrivano mentre altri Stati pianificano la riapertura graduale delle loro economie, anche se gli esperti di sanità pubblica hanno ripetutamente sottolineato i pericoli correlati ad allentare troppo presto le misure di distanziamento sociale.

C’è stato un disaccordo tra alcuni sindaci democratici e governatori repubblicani su come riaprire in sicurezza le aree in lockdown per limitare la diffusione del coronavirus.

Georgia e Carolina del Sud

I governatori della Georgia e della Carolina del Sud hanno annunciato i piani all’inizio di questa settimana per consentire alle imprese di riaprire nei loro Stati, ma hanno dovuto far fronte alle reazioni negative dei sindaci che non credono sia sicuro aprire attività come palestre, saloni per tatuaggi, saloni di bellezza e altri luoghi ritenuti non essenziali in una fase iniziale.

Casinò Las Vegas, le ultime news

La pandemia si è rivelata catastrofica per l’economia della nazione, anche in luoghi come Las Vegas, dove molte attività commerciali che sono fondamentali per l’identità della città – ovvero casinò, hotel e teatri – sono chiuse.

“Rivoglio tutto. Non abbiamo mai chiuso gli Stati Uniti. Non abbiamo mai chiuso il Nevada. E nemmeno Las Vegas perché è il nostro lavoro. Capitale del mondo dello spettacolo dove tutto è pulito”, ha detto Goodman, senza fornire alcun esempio di linea guida che il governo della città fornirebbe ai casinò o agli hotel su come limitare la diffusione del coronavirus all’interno delle loro strutture.

“Non saremmo mai arrivati ​​ad essere il centro di intrattenimento, convegni e sport senza essere puliti”.

Quando è stata sollecitata da Cooper sui pericoli di una tale mossa, Goodman ha detto “sembra che tu sia un allarmista” e ha citato la sua “lunga vita” come garanzia della sua linea.

“Sono cresciuta nel cuore di Manhattan. So cosa significa viaggiare in metropolitana e sugli autobus o stipati negli ascensori”, ha detto.

Ma gli esperti di sanità pubblica concordano ampiamente sul fatto che per controllare l’epidemia in assenza di rigide misure di distanziamento sociale, gli Stati e le città dovranno sviluppare la capacità di ulteriori test e tracciabilità dei contatti.

Quel processo di identificazione di nuovi casi di Covid-19 e quindi di tracciamento e messa in quarantena di chiunque potesse essere stato infettato da quei nuovi casi identificati sarebbe cruciale per tornare alla vita normale.

Geoconda Argüello-Kline, segretario e tesoriere del Nevada Culinary Union, ha liquidato i commenti di Goodman come “oltraggiosi” in una dichiarazione mercoledì sera.

“La salute e la sicurezza sono la nostra priorità”

“La salute e la sicurezza sono la nostra priorità: i lavoratori e gli ospiti devono essere al sicuro. Vogliamo che le persone tornino al lavoro, ma devono essere sicuri e non vogliamo che i lavoratori facciano parte di un esperimento”, ha detto. “I luoghi di lavoro devono essere sicuri e sani, non una capsula di Petri.”

Goodman, tuttavia, ha detto mercoledì che, mentre i test sono “importanti”, sfortunatamente “non è il mio lavoro”.

In effetti, il sindaco di Las Vegas sembrava segnalare l’interesse per la sua città a diventare una comunità monitorata senza misure di distanziamento sociale. Da confrontare con altre regioni con rigide linee guida.

“Mi sono offerta di essere una città monitorata e mi è stato detto dal nostro ufficio statistico che si può fare perché le persone di tutte le parti del Nevada del sud vengono a lavorare in città e ho detto.” Oh, è un peccato perché so quando hai una malattia, hai un placebo che prende l’acqua e lo zucchero e poi ottieni quelli che effettivamente ottengono il colpo “”, ha detto.

“Ci piacerebbe essere quel lato placebo in modo da avere qualcosa su cui misurare.”

Questi commenti sono stati criticati dalla presidente della Commissione della Contea di Clark, Marilyn Kirkpatrick: “Capisco che le persone sono frustrate, ma dobbiamo essere pazienti”, ha detto Kirkpatrick. “Se non siamo pazienti, rischiamo molte più malattie, molti più decessi e rischiamo, questo è il vero pericolo, che il nostro sistema sanitario venga sopraffatto”.

SPECIALE “STREAMING NON STOP” dalle 14:00 alle 18:30 con gli approfondimenti degli esperti sulle partite del giorno in diretta Live Streaming nella chat numero 1 in Italia sempre su www.blablive.com e anche sulla pagina ufficiale Facebook, anche Twitter e infine Instagram.

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - pokerstars sport Comparazione Bonus nuovi clienti - better Comparazione Bonus nuovi clienti - gpòdnet Comparazione Bonus nuovi clienti - olybet Comparazione Bonus nuovi clienti - snai Comparazione Bonus nuovi clienti - C Play Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top