La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Notizie dal Mondo

Derubano operaio 41enne, arrestati trapper Jordan e Traffik: “Ti ammazziamo perché sei nero”

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

(LaPresse) – L’11 agosto scorso i carabinieri hanno arrestato i trapper Jordan e Traffik per l’aggressione, avvenuta il pomeriggio precedente, ai danni di un operaio nigeriano di 41 anni, al quale i due cantanti hanno rubato lo zaino e la bicicletta. L’episodio è accaduto alla stazione di Carnate (Monza) intorno alle 16.30. La scena è stata ripresa in un video, che è stato pubblicato su YouTube. “Vogliamo ammazzarti perché sei nero”. È questa la minaccia che i trapper hanno gridato all’operaio. Intorno alle 16.30 l’uomo era appena sceso dal treno, dopo una giornata di lavoro, e stava tornando a casa. Stava percorrendo il sottopasso pedonale spingendo la propria bicicletta quando, all’improvviso, dalle scale di accesso ai binari ha visto arrivare due ragazzi a torso nudo. I trapper hanno comiciato a inveire contro di lui, poi hanno estratto dei coltelli e lo hanno minacciato di morte. L’uomo spaventato, temendo per la propria incolumità, ha abbandonato la bici ed lo zaino ed è fuggito in direzione di via Roma. I due ragazzi lo hanno seguito, brandendo i loro coltelli, gridandogli di fermarsi, continuavano a minacciarlo di morte per il colore della sua pelle. Una volta raggiunta via Libertà, il 41enne si è voltato e ha visto che i giovani invece di seguirlo erano tornati indietro scendendo nuovamente nel sottopasso della stazione, dove hanno preso bici e zaino dell’operaio. Il nigeriano a quel punto è tornato in stazione e dall’altra parte dei binari e ha cercato di convincere i giovani a restituirgli quanto sottrattogli. La risposta non si è fatta attendere. Mentre uno dei due gettava la refurtiva tra i binari per poi avventarsi con il coltello sui copertoni della bici lacerandoli, l’altro lo filmava tutto con il proprio cellulare. L’uomo rassegnato, è rimasto a distanza ma è riuscito a fotografare i due ragazzi prima che salissero sul treno in transito in direzione Monza. Il 41enne, poi, ha chiamato il numero di emergenza 112 e ha chiesto alla centrale operativa della Compagnia di Monza l’intervento dei Carabinieri, al quale forniva accurata descrizione dei due ragazzi. L’uomo poi ha sporto denuncia presso la stazione dei carabinieri di Bernareggio. Ai militari ha anche mostrato le foto, dalle quali è stato subito possibile riconoscere Jordan, già sottoposto a sorveglianza speciale e protagonista di diversi fatti di cronaca e ospite di alcuni programmi tv. L’11 agosto i militari della stazione di Bernareggio, durante un servizio di pattuglia, mentre percorrevano via Risorgimento hanno visto i due ragazzi che camminavano per strada. Jordan è stato subito identificato, mentre il compagno, Traffik, corrispondeva alla descrizione del 41enne e alle foto fornite dalla vittima. I due sono stati bloccati e perquisiti: in tasca avevao i coltelli usati nell’aggressione. Accompagnati in caserma sono stati identificati. Una volta accertato, dalla ricostruzione dei fatti, che emergevano gli indizi di colpevolezza nei confronti dei due, i carabinieri li hanno fermati in concorso per rapina aggravata dall’uso di armi e dalla discriminazione razziale, porto di oggetti atti ad offendere. Fermo che è stato convalidato e per entrambi è stata disposta la misura cautelare in carcere.

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - pokerstars sport Comparazione Bonus nuovi clienti - better Comparazione Bonus nuovi clienti - gpòdnet Comparazione Bonus nuovi clienti - olibet Comparazione Bonus nuovi clienti - snai Comparazione Bonus nuovi clienti - C Play Comparazione Bonus nuovi clienti - stars casino Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top