La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Notizie dal Mondo

È morto Giampiero Boniperti, leggenda della Juventus

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

La Juventus dice addio a Giampiero Boniperti. Il presidente onorario bianconero è morto nella notte a Torino per un’insufficienza cardiaca. Prima calciatore, poi dirigente, Boniperti è stata una bandiera della società torinese. Avrebbe compiuto 93 anni il prossimo quattro luglio, i funerali si terranno in forma privata. 

Simbolo bianconero per oltre 40 anni

E’ stato il simbolo della Juventus, dentro e fuori dal campo. Quando si parla di Giampiero Boniperti è impossibile non associarlo ai colori bianconeri. Bandiera da calciatore fra la fine degli anni ’40 e i primi anni ’60, presidente dalla metà degli anni ’70 ai primi anni ’90. Una sfilza di record e di successi che lo hanno fatto entrare di diritto nella storia del club e del calcio italiano. E’ ancora oggi il secondo miglior marcatore nella storia della Juventus con 178 gol in 443 presenze, alle spalle di Alessandro Del Piero. Non a caso sono stati loro due ad inaugurare il nuovo Juventus Stadium, passato e presente del club più titolato in Italia. Come giocatore ha fatto parte, assieme a John Charles e Omar Sívori, del cosiddetto Trio Magico, uno dei più prolifici reparti d’attacco ammirati nella massima serie italiana. Nel 2004 è stato inserito nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori della storia, stilata in occasione del centenario della FIFA. Nel 2012 è entrato a far parte della Hall of Fame del calcio italiano. Tra il 1994 e il 1999 ha ricoperto il ruolo di europarlamentare.

Dagli esordi in A al ritiro

Nato a Barengo, il 4 luglio 1928, Boniperti esordì in Serie A con la Juventus sul finire del campionato 1946-1947. Nato come ala destra, emerse ben presto come centravanti dotato di velocità nella corsa e potenza nel tiro. Interpretò il ruolo per gran parte della carriera, laureandosi fra l’altro capocannoniere nel 1947 con 27 gol, davanti ai granata Valentino Mazzola e Guglielmo Gabetto. Boniperti divenne ben presto una bandiera della Juve, conquistando con Madama lo scudetto nel campionato 1949-1950 e nel 1951-1952. Dopo sei anni trascorsi senza successi, nella stagione 1957-1958 arrivò il terzo Scudetto. Negli ultimi anni da calciatore, seguendo una parabola comune ad altri attaccanti, arretrò il suo raggio d’azione come mezzala, divenendo uomo-assist per Charles e Sívori. Seguirono il quarto (1959-1960) e il quinto Scudetto (1960-1961), in quella che è ricordata come una delle squadre più forti di tutti i tempi. Con la maglia della Nazionale, Boniperti non ebbe la stessa fortuna: prese parte a due Mondiali nel 1950 e 1954 con gli Azzurri sempre eliminati al primo turno. È l’unico calciatore ad aver segnato un gol in azzurro in tre decenni differenti, dagli anni 1940 agli anni 1960. Prese inoltre parte, unico italiano, ad una prestigiosa sfida tra Inghilterra e Resto d’Europa il 21 ottobre 1953 a Wembley, in cui realizzò una doppietta nel 4-4 finale.

I successi da dirigente 

Appese le scarpette al chiodo, per Boniperti iniziò una carriera ancora più ricca di successi nelle vesti di dirigente. Presidente dal 1971 al 1990, in contatto strettissimo con l’Avvocato Gianni Agnelli, costruì con Giovanni Trapattoni un sodalizio che in oltre dieci anni portò il club bianconero a vincere in Italia e soprattutto a conquistare, prima squadra italiana, tutti i trofei internazionali possibili. Sotto la sua presidenza, arrivarono alla Juventus campioni del calibro di Roberto Bettega, Paolo Rossi, Gaetano Scirea, Antonio Cabrini, Claudio Gentile, Franco Causio e Marco Tardelli. Ossatura della nazionale che si laureò campione del Mondo nel 1982. Alla riapertura delle frontiere, nel 1980, arrivarono alla Juve anche grandi campioni stranieri a partire da Liam Brady fino alla coppia formata da Michel Platini e Zibì Boniek.

In particolare, Platini venne soffiato all’Inter grazie all’intervento diretto dell’Avvocato Agnelli. Furono anni d’oro per la Juve e per Boniperti, con la conquista di nove Scudetti, due Coppe Italia, una Coppa Intercontinentale, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA e una Coppa UEFA.

Boniperti divenne il dirigente più titolato nell’intera storia del calcio italiano. Dopo la parentesi da capo delegazione della Nazionale a Italia ’90, Boniperti tornò alla Juve come amministratore delegato conquistando una terza Coppa UEFA. L’ ultimo ‘regalo’ alla Juventus, fu l’acquisto di un giovane talento scovato nel Padova: Alessandro Del Piero. Dal 2006 ha ricoperto la carica di presidente onorario del club.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair Comparazione Bonus nuovi clienti - lottomatica Comparazione Bonus nuovi clienti - pokerstars sport Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - fantasyteam Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top