La quota vincente
Notizie dal Mondo

Ex Ilva, Conte chiede unità ma avverte: Possibile battaglia legale del secolo

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Tensione oltre i livelli di guardia per l’Ex Ilva. Se da un lato l’emergenza economica rischia di lasciare a casa 15mila persone, il recesso annunciato da Mittal sta creando grosse crepe nell’esecutivo. Giuseppe Conte cerca infatti una exit strategy per uscire dallo stallo, ma l’’opzione di riproporre lo scudo penale, sponsorizzato da Pd e Italia viva, al momento trova la diffidenza del M5S per un possibile decreto. Mentre il Colle fa
trapelare la sua preoccupazione, l’azienda sceglie il silenzio, segnale che al momento i segnali da Chigi non sono stati recepiti positivamente.

In serata il premier riunisce a Chigi mezzo governo, il mondo dei sindacati e gli enti locali e lancia un appello: “Restiamo uniti, questo sarà un tavolo permanente”. L’ultima spiaggia sarebbe quella della battaglia in tribunale. “Non è un problema legale, perché una battaglia legale ci vedrebbe tutti perdenti. Ove mai fosse giudiziaria, sarebbe quella del secolo”, avverte Conte a muso duro.

Un piglio rigido simile a quello usato dal ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli:  “Mittal ha detto che non è in grado si rispettare il piano industriale e occupazionale, il governo non può accettarlo”. L’appello dell’esecutivo è remare tutti nella stessa direzione, con i sindacati che annunciano uno sciopero di 24 ore per l’intero Gruppo a partire dalle ore 7 di venerdì 8.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top