La quota vincente
Notizie dal Mondo

Foibe, Tajani fa infuriare la Slovenia: “Viva l’Istria italiana, viva la Dalmazia italiana”

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

È quasi incidente diplomatico tra l’Italia e la Slovenia. Lubiana ha accusato il ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini, e il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, di aver cercato di nascondere le responsabilità del fascismo italiano nella seconda guerra mondiale, parlando di un tentativo di “revisionismo”. In una lettera inviata al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, il presidente sloveno Borut Pahor ha accusato i due di dichiarazioni “inaccettabili” sul massacro degli italiani da parte dei partigiani jugoslavi alla fine della seconda guerra mondiale.

Durante la cerimonia che si è svolta domenica a Basovizza, vicino al confine con la Slovenia, Tajani ha parlato di “migliaia di vittime innocenti uccise perché erano italiane”, facendo saltare dalle sedie le autorità slovene. I massacri commessi nelle foibe commessi dai partigiani di Tito negli ultimi mesi del conflitto, furono principalmente nei confronti di collaboratori fascisti o di fascisti e, secondo Lubiana, non avevano alcuna dimensione etnica. Ma queste affermazioni “suggeriscono che le foibe furono una pulizia etnica”, ha detto Pahor. “Questo è un caso senza precedenti di revisionismo storico, il fascismo era un fatto e il suo scopo era quello di distruggere il popolo sloveno”, ha twittato il primo ministro sloveno di centrosinistra, Marjan Sarec.

Tajani, rappresentante del Partito popolare europeo, ha concluso il suo discorso inneggiando “all’Istria italiana e alla Dalmazia italiana”, riferendosi alle due province adriatiche slovene e croate precedentemente controllate dall’Italia. Il ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini, ha fatto un parallelo tra “i bambini morti ad Auschwitz e i bambini morti in Basovizza”. A quasi 75 anni dalla fine del conflitto, i massacri nelle foibe restano un punto delicato nelle relazioni italo-slovene. Le stime sul numero delle vittime variano da poche centinaia a più di 10.000. Fu Silvio Berlusconi nel 2004, da premier, a istituire una commemorazione nazionale per le vittime italiane della regione.
 

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! e B-Lab Sport © 2013-2018 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top