La quota vincente
Notizie dal Mondo

Governo, maggioranza pronta al tagliando e Conte avvisa: “Resto in politica”

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

L’anno nuovo è ormai alle porte, così come il momento di affrontare i nodi irrisolti della maggioranza, a partire dalla prescrizione, passando per la “verifica” del governo e la messa a punto dell’agenda. Gennaio è un momento decisivo per la tenuta dell’esecutivo – non aiutano certo le competizioni regionali – ed è in questo scenario che il premier Giuseppe Conte cerca di tenere salde in mano le redini del governo. Il suo discorso è apparso chiaro nella tradizionale conferenza stampa di fine anno, in cui ha rivendicato il ruolo di guida dell’esecutivo dettando la sua agenda per il 2020, indicando le sue priorità e sottolineando la validità del suo metodo, applicato anche nell’epoca gialloverde, di confronto e dialogo tra le forze di maggioranza per poi trovare una sintesi, di cui è latore e responsabile il presidente del Consiglio. Nel 2019 l’avvocato del popolo ha imparato a fare il politico e non è un caso che il messaggio a tutti sia stato lanciato con forza: “Dopo questo mio intenso coinvolgimento, non vedo un futuro senza politica”, ammette in un colloquio con il quotidiano “la Repubblica”.

Futuro è l’orizzonte temporale ben definito. Non ora perché “iniziare a ragionare sul proprio futuro quando si ha un incarico così rilevante rischia di creare una falsa e distorta prospettiva. Una prospettiva che può insinuarsi nella mente come un tarlo e finisce per distrarre o peggio per condizionare le scelte e le decisioni che si è chiamati ad assumere”. Ed è per questo che Conte ha fin da subito bloccato apertamente l’ipotesi di gruppi parlamentari a suo sostegno, operazione in cui i rumors volevano impegnato il dimissionario Fioramonti. In ogni caso, tutti avvisati: “Non mi vedo novello Cincinnato che mi ritraggo e mi disinteresso della politica”, ribadisce. “Ma la politica non è solo fondare un partito o fare il leader di partito o fare competizioni elettorali. Ci sono mille modi per partecipare alla vita politica e dare un contributo al proprio Paese”.

Il gradimento nei sondaggi del premier è sempre alto e questo lo sanno bene tutti i principali azionisti di maggioranza. È in questo scenario che il 7 gennaio si tornerà tutti intorno al tavolo di Palazzo Chigi per fare il punto sulla prescrizione. Conte è convinto che una soluzione si troverà, anche stavolta mediando – tra lo stop dopo il primo grado di giudizio e la certezza della giusta durata dei processi – ma i pentastellati difendono con le unghie quello che è uno dei loro principali cavalli di battaglia. E finora gli appelli del Pd, che ha chiesto “un passo di lato” del ministro Alfonso Bonafede, sono caduti nel vuoto, con Italia Viva pronta a votare la proposta a firma del forzista Enrico Costa se non verrà trovata una sintesi soddisfacente. “Ci vuole un po’ più di buona volontà, soprattutto da parte del ministro”, ribadisce il capogruppo Dem Graziano Delrio, mentre dal M5S la presidente della commissione Giustizia di Montecitorio Francesca Businarolo avvisa: “Basta ricatti”.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top