La quota vincente
Notizie dal Mondo

Il bus dirottato. Sy a giudizio. Voleva dar fuoco al mezzo con dentro i ragazzini

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Il pm Alberto Nobili, a capo del pool antiterrorismo della Procura di Milano, e il pm Luca Poniz hanno chiuso le indagini nel confronti del 46enne Sy, l’autista di origine senegalese ma con passaporto italiano che, il 20 marzo scorso, ha dirottato un bus con a bordo 50 studenti, due professori e una bidella e che lo voleva incendiare sulla pista di Linate.

Dopo la conclusione delle indagini da parte dei pm Nobili e Poniz e la loro richiesta di giudicare Sy con il rito immediato, saltando quindi la fase dell’udienza preliminare, spetterà al gip Tomamso Perna decidere se accogliere o meno la richiesta della Procura. Sy è accusato di strage (reato che prevede l’ergastolo) aggravata dal fatto che le potenziali vittime fossero dei minori e dalle finalità terroristiche, incendio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni ai danni di 7 carabinieri che sono intervenuti e sono riusciti a fermarlo e lesioni ai danni di 17 ragazzini che hanno avuto bisogno di cure mediche, tra cui alcuni traumatizzati dallo stress subito. L’autista, di origine senegalese ma con passaporto italiano, potrebbe però fare richiesta tramite i suoi legali di affrontare il processo accedendo ai riti alternativi, tra cui il rito abbreviato che automaticamente ridurrebbe la pena di un terzo.

Agli inquirenti Sy ha spiegato che intendeva fare un “gesto eclatante” per attirare l’attenzione del mondo sui problemi dell’Africa, ma ha ribadito che non voleva fare del male ai ragazzini. Le indagini dei carabinieri del Ros, invece, portano in direzione opposta: i pm e gli investigatori sono sempre più convinti che Sy volesse portare il mezzo sulla pista dell’aeroporto di Linate e poi incendiarlo con dentro i passeggeri, che aveva legato mani e piedi con delle fascette. In tutto il suo blitz è durato una cinquantina di minuti, prima che i carabinieri riuscissero a fermarlo. 

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! e B-Lab Sport © 2013-2018 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top