La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Notizie dal Mondo

Il fiore dell’arcobaleno

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Tre petali interni eretti, tre petali esterni ricadenti, foglie lunghe e sottili color verde opaco, e una fioritura che può susseguirsi, a seconda delle varietà, dalla primavera fino all’inizio dell’autunno. Questo è l’Iris, un fiore che ha fatto la storia per la sua bellezza aristocratica, per la sua inconfondibile eleganza, e per il profumo intenso che è in grado di emanare. Il nome di questo bellissimo fiore deriva dall’omonimo termine greco che significa arcobaleno, e che, nella mitologia greca, era personificato dalla dea Iris o Iride, la messaggera degli dei che aveva ali brillanti di rugiada che, illuminate dal sole, si coloravano di tutti i colori dell’arcobaleno.

L’Iris, conosciuto in Italia anche come giaggiolo, è un genere di piante della famiglia delle Iridaceae che comprende oltre 300 specie. Grazie alla particolare bellezza della sua fioritura viene comunemente utilizzato per decorare giardini, aiuole e anche terrazzi, dato che può essere facilmente coltivato anche in vaso. Ottenere dei fiori bellissimi da questa pianta non è affatto difficile. Innanzitutto, va ricordato che adorano il sole pieno, per cui assicuriamogli una zona molto soleggiata. Come la gran parte delle piante, anche gli Iris, non tollerano il ristagno dell’acqua che provoca il marciume radicale e la conseguente morte della pianta, quindi, per evitare tutto questo, facciamo attenzione che abbiano un terreno drenante e che, se coltivati in contenitore, non abbiano mai acqua stagnante nel sottovaso. Sempre nella coltivazione in vaso, al fine di ottenere fioriture sempre più abbondanti, è utile di dividere i bulbi per permettere alle piante di continuare a moltiplicarsi come farebbero naturalmente, se coltivati in piena terra.

L’iris è una pianta ricca di storia e simbolismi poiché da sempre è stata apprezzata in tutte le civiltà. Dagli antichi egizi ai tempi moderni, dalla mitologia greca alle tele disegnate dai più grandi artisti come Van Gogh e Monet, il fiore dell’Iris ha avuto spesso un ruolo di assoluta importanza, come se avesse un magico magnetismo.

In Europa, ad esempio, oltre a decorare i giardini, il rizoma dell’Iris veniva utilizzato per profumare la biancheria. Durante l’epoca medievale, invece, per volontà di Luigi VII, un fiore di Iris stilizzato diventò l’emblema della monarchia francese. Ma anche in casa nostra l’Iris ha fatto storia, in particolar modo nella città di Firenze, dove l’amore di questo fiore è divenuto un profondo legame. Pare infatti che, in passato, i terreni sabbiosi intorno all’Arno e quelli sulle colline circostanti, fossero straripanti di questo fiore che cresceva spontaneo. Il fiore di Iris divenne, così, simbolo araldico della città culla del Rinascimento.

Ma allora per quale motivo Firenze è conosciuta nel mondo come la città gigliata? La risposta è tanto semplice quanto divertente. Luigi VII (sempre lui), volendo proprio un Iris nel suo stemma reale, fece sì che il fiore, da quel momento, venne chiamato fleur de Louis (fiore di Luigi). La sua pronuncia, purtroppo, è molto simile a fleur de lys, che invece è il nome francese del giglio, et voilà, i due fiori vennero confusi e, nonostante ancora oggi nello stemma ci sia raffigurato un Iris, per tutti i fiorentini (e per tutti noi) è un giglio. Anche questo, in fondo, è la magia dell’Iris, il bellissimo fiore simbolo dell’arcobaleno.

SEGUI IL BLOG DI DAVID ZONTA

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - stars casino Comparazione Bonus nuovi clienti - snai Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - pokerstars sport Comparazione Bonus nuovi clienti - lottomatica Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet Comparazione Bonus nuovi clienti - C Play

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top