La quota vincente
Notizie dal Mondo

Il Premio Nobel per la Chimica agli inventori delle batterie al litio

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

“Hanno creato un mondo ricaricabile”. Per questo l’Accademia reale svedese delle scienze ha attribuito il Nobel per la Chimica 2019 a John B. Goodenough, M. Stanley Whittingham e Akira Yoshino. Le loro ricerche hanno portato allo sviluppo di batterie agli ioni di litio, che “hanno rivoluzionato la nostra vita”, da quando sono entrate sul mercato per la prima volta nel 1991, rimarca l’Accademia svedese, “hanno posto le basi di una società senza fili e senza combustibili fossili e sono di grande beneficio per l’umanità”. Questo tipo di batteria, leggera, ricaricabile e potente, ha un numero enorme di applicazioni, dai telefoni cellulari ai laptop, ai veicoli elettrici. E può anche immagazzinare quantità significative di energia dalle fonti solari ed eoliche. Il pioniere nel campo è stato M. Stanley Whittingham, nato nel 1941 nel Regno Unito, professore alla Binghamton University, nello Stato di New York.

Le fondamenta furono gettate durante la crisi petrolifera negli anni ’70. Whittingham ha lavorato allo sviluppo di metodi che potessero portare a tecnologie senza l’uso di combustibili fossili. Ha iniziato a ricercare superconduttori e ha scoperto un materiale estremamente ricco dal punto di vista energetico, che ha usato per creare un catodo innovativo con disolfuro di titanio in una batteria al litio da poco più di due volt. Il problema era però che la batteria poteva esplodere. Goodenough, tedesco, classe 1922, premio Nobel a 97 anni e storico professore di ingegneria all’Università di Austin, in Texas, ha intuito che il catodo avrebbe avuto un potenziale maggiore se realizzato usando un ossido di metallo invece di un solfuro. Nel 1980 ha dimostrato che l’ossido di cobalto e ioni di litio potevano produrre fino a quattro volt.

Basandosi sul catodo di Goodenough, Akira Yoshino ha creato nel 1985 la prima batteria agli ioni di litio valida dal punto di vista commerciale. Yoshino, nato nel 1948 in Giappone, professore alla Meijo University di Nagoya, ha usato coke di petrolio, un materiale di carbonio. Il risultato è stata una batteria leggera e resistente che poteva essere caricata centinaia di volte prima che le sue prestazioni si deteriorassero. Il vantaggio delle batterie agli ioni di litio è che non si basano su reazioni chimiche che rovinano gli elettrodi, ma su ioni di litio che fluiscono avanti e indietro tra l’anodo e il catodo, garantendo una lunga durabilità dei sistemi e un ridotto impatto ambientale.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top