La quota vincente
Notizie dal Mondo

Il ritorno di Nainggolan, l’Inter passa a Frosinone (1-3)

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Il ritorno del Ninja. Con un gol e una grande prestazione a tutto campo, Radja Nainggolan trascina l’Inter alla vittoria per 3-1 in casa del Frosinone nel posticipo della 32esima giornata di Serie A. Un successo sofferto quello dei nerazzurri, maturato nel primo tempo con le reti proprio di Nainggolan e Perisic su rigore, consolidata in pieno recupero dal gol di Vecino dopo che il Frosinone aveva riaperto i giochi con Cassata. Un successo che consente alla squadra di Spalletti di consolidare il terzo posto in classifica raggiungendo quota 60 punti, +5 sul Milan e soprattutto +6 sulla Roma quinta. Dopo due vittorie consecutive, invece, si ferma la marcia del Frosinone che resta penultimo e scivola a -8 dalla quota salvezza. La squadra di Baroni è sembrata troppo timorosa in avvio, tardiva la reazione nella ripresa.

Spalletti conferma Icardi al centro dell’attacco nonostante il recupero di Lautaro Martinez, che si accomoda in panchina. Alle spalle dell’ex capitano ci sono Politano, Nainggolan e Perisic. L’altra novità è a centrocampo, dove al posto dell’infortunato Brozovic c’è Borja Valero al fianco di Vecino. Nel Frosinone, invece, Baroni si gioca le ultime chance di salvezza con la coppia offensiva composta da Pinamonti e Ciofani.

Nel primo tempo è l’Inter a fare la partita, con il Frosinone che difende con tutti i giocatori dentro la propria metà campo. Dopo venti minuti di studio, alla prima vera occasione la squadra di Spalletti passa in vantaggio con un bel colpo di testa di Nainggolan su cross molto preciso di D’Ambrosio. Il belga in evidente crescita di condizione torna al gol dopo tempo immemore, una rete però che potrebbe risultare fondamentale in chiave Champions League. Immediata reazione del Frosinone, vicino al pareggio con un colpo di testa su calcio d’angolo di Paganini di poco alto. Ci prova poi anche Pinamonti dalla distanza, ma il suo destro è debole fra le braccia di Handanovic.

L’Inter prova a gestire con meno apprensione, cercando di sfruttare ancora gli inserimenti di Nainggolan. Poi poco dopo la mezzora Massa assegna un rigore generoso all’Inter per una trattenuta di Chibsah ai danni di Skriniar, su azione di calcio d’angolo. Dal dischetto a sorpresa ci va Perisic e non Icardi, il croato non trema e spiazza Sportiello. Prima dell’intervallo, i nerazzurri sfiorano anche il terzo gol con Politano fermato solo da un super Sportiello.

Nella ripresa, il Frosinone con grande generosità e coraggio prova a forzare i ritmi nella metà campo interista. Ciociari pericolosi subito con un colpo di testa di Ciofani su cross di Beghetto, di poco fuori. I nerazzurri si limitano a controllare, anche se quando possono accelerare con Politano sono sempre pericolosi. A furia di cincischiare, però, l’Inter consente al Frosinone di tornare in partita con il gol di Cassata al 62′. Sul tiro dal limite del centrocampista scuola Juve non è impeccabile Handanovic.

Proprio Cassata è costretto subito ad uscire per infortunio, al suo posto Baroni si gioca la carta Ciano. La squadra di Spalletti accusa il colpo, mentre i padroni di casa spinti dai propri tifosi iniziano a crederci e sfiorano il clamoroso pareggio con una punizione mancina di Ciano che sfiora l’incrocio dei pali. Il tecnico nerazzurro prova a correre ai ripari, inserendo Keita per Perisic. Dentro anche Gagliardini al posto di un acciaccato Borja Valero. Per lo spagnolo risentimento ai flessori della coscia sinistra. Finale di sofferenza per l’Inter, anche se ad avere le chance migliori è Icardi che negli unici sussulti della sua partita sbaglia due volte a tu per tu con Sportiello. In pieno recupero è a chiudere la partita firmando in contropiede la rete del 3-1 su assist proprio di Icardi.

 

FROSINONE-INTER 1-3.
RETI: 19′ Nainggolan (I), 37′ rig. Perisic (I), 62′ Cassata (F), 94′ Vecino (I).
FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Paganini, Chibsah, Cassata (63′ Ciano), Valzania (82′ Maiello), Beghetto; Pinamonti (88′ Dionisi), Ciofani. A disp.: Bardi, Molinaro, Simic, Gori, Zampano, Trotta, Sammarco, Brighenti, Krajnc. All.: Marco Baroni.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero (74′ Gagliardini); Politano (89′ Joao Mario), Nainggolan, Perisic (70′ Keita Balde); Icardi. A disp.: Padelli, Lautaro, Ranocchia, Cedric, Miranda, Dalbert, Candreva. All.: Spalletti.
Arbitro: Massa.
NOTE: ammoniti Paganini (F), Chibsah (F), Vecino (I), Ciano (F).

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! e B-Lab Sport © 2013-2018 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top