La quota vincente
Notizie dal Mondo

Impeachment, è l’ora del processo a Trump: la palla passa al Senato

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

 L’impeachment a carico di Donald Trump passa al Senato degli Stati Uniti. La Camera, guidata dalla democratica Nancy Pelosi, ha votato a favore dell’invio dei due capi d’accusa al presidente – i cosiddetti articoli – al Senato, dove si celebrerà il processo vero e proprio. “Siamo qui per passare una soglia molto importante nella storia dell’America”, ha dichiarato Pelosi prima del voto. “Il presidente ha violato il suo giuramento, minando la nostra sicurezza nazionale, mettendo a rischio l’integrità delle nostre elezioni”, ha aggiunto. Per Trump le accuse sono di abuso di potere e ostruzione del Congresso, nell’ambito del cosiddetto Ucrainagate: avrebbe fatto pressioni su Kiev per indagare sul rivale democratico Joe Biden, usando come leva il congelamento di aiuti militari. “Una bufala”, è tornato a definirla il tycoon.

Con 228 voti a favore e 193 contrari, una votazione che ha rispettato le linee di partito, la Camera a maggioranza Dem ha non solo passato la palla al Senato, ma anche approvato i nomi dei membri del Congresso che rappresenteranno l’accusa. Ad annunciarli qualche ora prima era stata la stessa Pelosi. Si tratta di sette democratici tra i quali figurano due presidenti di commissione: il presidente della commissione intelligence della Camera Adam Schiff, che ha coordinato le indagini per la messa in stato d’accusa di Trump, e quello della commissione Giustizia, Jerry Nadler. A difendere il magnate repubblicano, invece, saranno gli avvocati della Casa Bianca Pat Cipollone e Jay Sekulow.

Ci si aspetta che Trump in Senato, a salda maggioranza repubblicana, verrà assolto dalle accuse e non verrà dunque destituito, ma il processo occuperà il centro dell’attenzione nel mezzo della campagna per le elezioni presidenziali di quest’anno. E intanto i Dem alla Camera hanno presentato nuovi documenti che potrebbero aggravare la posizione del presidente. Spiegano di averli ottenuti da una persona vicina a Rudy Giuliani, l’avvocato personale di Trump, cioè Lev Parnas. Fra le carte c’è una nota scritta a mano da Parnas in cui si fa riferimento esplicito al fatto di chiedere al presidente ucraino di indagare “sul caso Biden”. Ma soprattutto emerge che Parnas discuteva con Giuliani e un altro legale della rimozione dell’ambasciatrice Usa in Ucraina, Marie Yovanovitch, che effettivamente avvenne su ordine di Trump ed è stata al centro dell’indagine dei Dem: i nuovi documenti, riassume il Washington Post, suggeriscono che la rimozione potrebbe essere avvenuta per compiacere l’Ucraina in cambio di informazioni sui Biden. A questo punto tutti gli occhi sono puntati su martedì: è per allora che, secondo il leader repubblicano in Senato Mitch McConnell, è previsto l’inizio del processo a Trump.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top