La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Notizie dal Mondo

Ucraina, Kiev: “Mosca usa armi chimiche”

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Le truppe russe sono tornate a sferrare pesanti attacchi nelle regioni di Donetsk e Luhansk nel Donbass. Lo Stato maggiore delle forze ucraine ha fatto sapere che sono stati respinti attacchi russi vicino a 17 diversi insediamenti. Inoltre i russi hanno lanciato dieci attacchi missilistici, 16 attacchi aerei e più di 30 attacchi utilizzando sistemi di razzi a lancio multiplo sulle posizioni delle forze armate ucraine e sulle aree popolate lungo la linea di contatto. I missili russi hanno colpito le infrastrutture civili negli insediamenti di Shevchenkove nella regione di Kharkiv e Kramatorsk nella regione di Donetsk. Attacchi che hanno causato la morte di almeno tre civili e danneggiato altre strutture critiche, con conseguenti problemi sulla rete elettrica. Sono oltre 500, infatti, le località in otto regioni ucraine che sono sprovviste di alimentazione elettrica, come ha detto il viceministro degli affari interni ucraino Yevgeny Enin.

Gli attacchi alle infrastrutture e sulla popolazione civile sono stati definiti “barbari” dal segretario di Stato americano, Antony Blinken, secondo cui il presidente russo Vladimir Putin sta usando “l’inverno come un’arma”, dopo non essere riuscito ad ottenere successi sul campo di battaglia. Putin “sta cercando di usare l’inverno come un’arma, di spegnere la luce, spegnere il riscaldamento, immergere il popolo ucraino nell’oscurità e nel freddo proprio nel momento in cui stanno arrivando i mesi invernali. Questo è veramente barbaro”, ha commentato Blinken.

Kiev, intanto, ha denunciato l’utilizzo di armi chimiche proibite dalla Convenzione di Ginevra da parte dei russi. In particolare, le forze navali ucraine hanno riferito che le truppe russe hanno usato granate lacrimogene alla clorpicrina K-51 di fabbricazione sovietica, lanciate sui soldati ucraini tramite i droni. Un’altra denuncia nei confronti dell’esercito di Mosca è arrivata da parte dell’attivista e avvocato ucraino Sergiy Sternenko, secondo cui dei civili sono stati giustiziati pubblicamente nel Luhansk. Se accertato, l’episodio sarebbe uno di quei crimini di guerra per cui la Russia potrebbe essere ritenuta responsabile. Secondo il Guardian, infatti, sta circolando all’Onu una bozza di risoluzione per un tribunale in stile Norimberga che potrebbe ritenere la leadership russa responsabile di crimini di guerra in Ucraina. Nel frattempo, si fa sempre più consistente quella parte dei cittadini russi contrari alla guerra. Come riportato dall’intelligence del ministero della Difesa del Regno Unito, il “sostegno dell’opinione pubblica russa alla ‘operazione militare speciale’ sta calando in modo significativo”. Secondo gli 007 britannici “il conflitto è diventato sempre più tangibile per molti russi, fin dalla ‘mobilitazione parziale’ del Settembre 2022” e “mantenere anche la tacita approvazione alla guerra tra la popolazione rischia di essere sempre più difficile per il Cremlino”. Per questo motivo “è improbabile che la Russia raggiunga dei successi sul campo di battaglia nei prossimi mesi”, ha spiegato ancora l’intelligence britannica nel suo report.

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - pokerstars sport Comparazione Bonus nuovi clienti - better Comparazione Bonus nuovi clienti - gpòdnet Comparazione Bonus nuovi clienti - olybet Comparazione Bonus nuovi clienti - leovegas Comparazione Bonus nuovi clienti - C Play Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top