La quota vincente
Notizie dal Mondo

Unipol, scatole verdi per emissioni: presentato a Bruxelles il nuovo paradigma

(LaPresse) Le scatole nere diventano scatole verdi, le emissioni non più calcolate sulla classe del motore ma sullo stile di guida del conducente. Un nuovo paradigma, più sostenibile, equo e inclusivo, per la misurazione delle emissioni di CO2 delle auto private, non più basato sulla classe Euro del motore ma sulla rilevazione del comportamento puntuale del singolo veicolo. È questa la visione del The Urban Mobility Council (TUMC), il Think Tank nato nel 2022 su iniziativa del Gruppo Unipol – presentata oggi a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo da Matteo Laterza, AD di UnipolSai, e Sergio Savaresi, Direttore del Dipartimento Elettronica Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, ospiti dell’On. Giuseppe Ferrandino (Renew Europe). Lo studio mette in evidenza che, se si considera il consumo di emissioni effettivo e non medio, il 26% dei veicoli Euro 4 emette meno CO2 rispetto ad altrettanti veicoli Euro 6. Non si tratta ancora di una soluzione ma certamente una suggestione che potrebbe contribuire alla transizione verde grazie anche a un meccanismo di premi per i conducenti che scelgono la scatola nera, come già avviene per i clienti Unipol. “Oggi viene presentato uno studio molto interessante da parte del Politecnico di Milano legato al concetto di stile di guida. La suggestione è quella di proporre un nuovo paradigma in relazione al quale lavorare sullo stile di guida, che può contribuire in modo più che proporzionale a ridurre le emissioni di Co2 rispetto a quanto si potrebbe ottenere attraverso un processo di conversione totale del parco auto verso modelli Euro6 ed Euro7”. Lo ha affermato l’amministratore delegato del Gruppo UnipolSai, Matteo Laterza, a margine della tavola rotonda “Sostenibilità sociale, economica e ambientale della transizione nella mobilità” al Parlamento europeo a Bruxelles. “Sicuramente un aspetto su cui vale la pena di fare degli approfondimenti – ha spiegato -. Esiste una tecnologia già disponibile sul mercato che consente di arrivare a questo tipo di obiettivo che è quello delle scatole nere, che vengono utilizzate dal Gruppo Unipol per monitorare lo stile di guida dei nostri clienti, dandogli dei vantaggi tariffari, e in tal senso far far evolvere le scatole nere verso un concetto di scatole verdi, proprio con l’obiettivo di contribuire a consumare meno, sicuramente è un aspetto meritevole di approfondimento”. “Per l’introduzione delle scatole nere ovviamente ci vuole, non soltanto l’assenso, ma anche un incentivo che nel nostro caso è dato uno sconto sulla tariffa e in chiave di consumo di Co2 un comportamento virtuoso potrebbe essere legato alla mobilità in senso lato nelle aree cittadine dove il consumo di Co2 è particolarmente sentito”, ha aggiunto. “Il processo di revisione del parco auto è in atto ed è irreversibile. Qui si sta parlando di come gestire una transizione che durerà per anni. Perché c’è un tema di durata e un tema di costi legati al rinnovo del parco auto. Nel frattempo, a mio modo di vedere, bisogna fare qualcosa per cercare di trovare delle soluzioni che consentono di ridurre il consumo di Co2. Questa è sicuramente un’idea, una suggestione – non è ancora una soluzione – che merita di essere approfondita”.

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top