La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Notizie dal Mondo

Usa: svolta per comunità Lgbt+, emesso primo passaporto con genere ‘X’

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Nel giorno in cui il Senato italiano affossa il Ddl Zan, che mirava a contrastare la violenza di genere e omotransfobica, gli Stati Uniti emettono il primo passaporto con indicatore di genere ‘X’, una svolta nel riconoscimento dei diritti delle persone che si identificano come intersessuali, di genere non binario o non conforme. Il dipartimento di Stato non ha rivelato chi sia la persone destinataria del documento, ma in una nota ha assicurato che la nuova opzione sarà disponibile dall’inizio del 2022 a “chiunque richieda normalmente un passaporto”, per “servire meglio” ogni persona “a prescindere dal genere”. Verso una nuova normalità più inclusiva, in linea con le promesse del presidente Joe Biden di tenere in considerazione le minoranze Lgbtqia+.

Il dipartimento aveva annunciato a giugno che si stava muovendo per la modifica, inserendo su passaporti e certificazioni consolari di nascita all’estero (Crba) il nuovo indicatore, diverso da ‘M’ per ‘maschio’ e ‘F’ per ‘femmina’. I documenti del governo vengono allineati alla “realtà vissuta” dalle persone, ha commentato l’inviata speciale statunitense per i diritti Lgbtqia+, Jessica Stern, una realtà composta da un vasto spettro di caratteristiche umane non espresso dalle sole due voci. “Quando una persona ottiene documenti d’identità che riflettono la sua vera identità, vive con maggior dignità e rispetto”, ha aggiunto.

Non è noto se il passaporto sia stato emesso per Dana Zzyym, abitante intersessuale del Colorado che nel 2015 ha ingaggiato una battaglia legale con il dipartimento, dopo il rifiuto di emissione di passaporto perché non aveva scelto tra ‘M’ e ‘F’ sulla richiesta. Vi aveva scritto, invece, ‘intersex’, chiedendo in parallelo l’inserimento dell’indicatore ‘X’. Secondo documenti giudiziari, Zzyym alla nascita aveva caratteri sessuali che non consentivano la tipica classificazione di ‘maschio’ o ‘femmina’; dopo un’infanzia con un’educazione comunemente destinata ai ‘maschi’, ha subito vari interventi chirurgici. Ha poi servito nella Marina come uomo, ma nei successivi studi universitari ha optato per l’identificazione come intersessuale.

Negli Usa già da giugno chi richiede il passaporto può scegliere da sé il proprio genere, senza certificazione medica quando non corrisponda a quello dell’atto di nascita. Non si tratta del primo Paese a prevedere il genere ‘X’ sui passaporti: anche Australia, Canada, Nepal e Nuova Zelanda hanno una terza opzione. Stern ha detto di sperare che la decisione di Washington funga da trazione per altri Paesi, “affermando e sostenendo ovunque i diritti umani delle persone trans, intersex, di genere non conforme e non binario”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - lottomatica Comparazione Bonus nuovi clienti - snai Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - fantasyteam Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top