La quota vincente

COMPARAZIONE BONUS NUOVI CLIENTI

BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
BLabSport di  B Lab Live! Comparazione BONUS
Notizie dal Mondo

Usa, Trump rafforza la sua presa sui Repubblicani: a destra non ha più rivali

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Donald Trump ha superato indenne il primo test elettorale, dopo la perquisizione dell’Fbi nella sua residenza di Mar-a-Lago. Anche se ampiamente annunciata, la pesante sconfitta nelle primarie del Wyoming di Liz Cheney, tra le voci più critiche nei confronti di Trump all’interno del partito, ha consegnato all’ex presidente la conferma della sua presa sull’elettorato repubblicano. Paradossalmente, nonostante la gravità dei sospetti – sottrazione di documenti sulla sicurezza nazionale, potenziale incriminazione per spionaggio – che hanno portato all’irruzione degli agenti federali nella dimora di Trump in Florida, l’ennesima grana giudiziaria potrebbe aver fatto guadagnare all’ex tycoon un ulteriore vantaggio sui potenziali sfidanti in vista delle Presidenziali del 2024.

Secondo un sondaggio diffuso dal New York Times all’indomani della perquisizione, il 57 per cento degli elettori repubblicani o degli indipendenti propensi a votare repubblicano si dicevano pronti a votare Trump nelle primarie del partito. Il mese prima, l’ex presidente aveva raccolto nello stesso sondaggio una percentuale del 53%. Contemporaneamente, uno dei suoi potenziali avversari interni più pericolosi, il governatore repubblicano della Florida Ron De Santis, ha perso il 6 per cento di consensi. E’ un segnale che la narrativa trumpiana, con le accuse di un uso politico della giustizia per fermare la sua rivincita per la Casa Bianca, almeno nell’immediato, sta funzionando.

Trump ha salutato la disfatta della Cheney in Wyoming ad opera della ‘sua’ candidata Harriet Hageman con toni sprezzanti. “Ora può finalmente scomparire negli abissi dell’oblio politico dove, sono sicuro, sarà molto più felice di quanto non lo sia ora”, ha detto l’ex presidente, proprio mentre la figlia dell’ex presidente, riconoscendo la sconfitta, prometteva future battaglie e non escludeva una sua candidatura per le primarie repubblicane del 2024.

Tuttavia, sembra che al momento la battaglia per la nomination repubblicana si combatterà soprattutto a destra, proprio sul terreno più favorevole a Trump. La perquisizione di Mar-a-Lago ha infatti spinto alcuni dei potenziali rivali di Trump su quel fronte, come De Santis, appunto, a scendere in difesa dell’ex presidente, per non correre il rischio di alienarsi le simpatie di un elettorato ancora propenso a credere alle false accuse di brogli elettorali nel voto del 2020 e, ora, a quelle della persecuzione giudiziaria da parte dell’Fbi.

“Da parte repubblicana, con l’eccezione di quelli che non voterebbero mai per Trump, praticamente tutti pensano che l’Fbi sia corrotta. Credono che la Commissione sul 6 gennaio sia una Commissione fasulla che si basa su fake news e pensano che ci sia un piano per martirizzare Trump. Se continua così, non avrà grandi avversari nelle primarie”, ha spiegato l’ex speaker repubblicano della Camera dei rappresentanti, Newt Gingrich, citato da The Hill.

Tra le poche voci – oltre a quella della Cheney – che provano ad opporsi pubblicamente alla retorica trumpiana, seppure timidamente, c’è quella di Mike Pence. Parlando mercoledì ad un evento pubblico in New Hampshire, l’ex vice presidente si è detto disposto a “prendere in considerazione” di testimoniare davanti alla Commissione del Congresso che indaga sulla tentata insurrezione del 6 gennaio 2021, “se convocato”. E’ un riconoscimento indiretto della legittimità dell’organismo, della quale oltre alla Cheney fanno parte solamente altri due deputati repubblicani, anche loro sconfessati dal partito. Non solo, Pence ha chiesto di “fermare” gli attacchi all’Fbi, ricordando che i Repubblicani sono “il partito della legge e dell’ordine”. Al momento, il suo invito sembra caduto nel vuoto.

COMPARAZIONE BONUS

Comparazione Bonus nuovi clienti - betfair exchange Comparazione Bonus nuovi clienti - bet365 Comparazione Bonus nuovi clienti - pokerstars sport Comparazione Bonus nuovi clienti - better Comparazione Bonus nuovi clienti - gpòdnet Comparazione Bonus nuovi clienti - olibet Comparazione Bonus nuovi clienti - snai Comparazione Bonus nuovi clienti - C Play Comparazione Bonus nuovi clienti - stars casino Comparazione Bonus nuovi clienti - sportitaliabet

Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le previsioni e i pronostici presenti all’interno del blog sono frutto di opinioni personali che riguardano il possibile esito di eventi sportivi, scelti a discrezione dell’autore, e sono espressi precedentemente allo svolgersi degli eventi stessi. L’autore cerca di fornire dati accurati e aggiornati ma non offre alcuna garanzia assoluta circa l’accuratezza o l’attualità del contenuto del sito, come non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni.
L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L’autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l’autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.
Ogni visitatore del blog si impegna a prendere visione di questo disclaimer e ad accettarne tutte le condizioni.

This website is hosted Green - checked by thegreenwebfoundation.org

Questo sito confronta le quote e i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità

Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

B-Lab LIVE! e blabsport.it sostengono il Gioco Responsabile. Il gioco é severamente vietato ai minori di 18 anni‎ e può causare dipendenza patologica.

B-Lab Live! © 2013-2019 Boris Production srl P.IVA 01804480992. Powered by CSS Communication® - Tutti i diritti riservati - Sito in Costruzione -

To Top